Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Martedì 17.07.2018 ore 19.38
Sei qui: Home | Vignola. Acido sul primario, pena ridotta
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Vignola. Acido sul primario, pena ridotta


La Corte d'Appello di Bologna ha ridotto da otto anni a cinque anni e mezzo la pena nei confronti del 60enne Daniele Albicini, ex tecnico dell'Ausl di Sassuolo, condannato per l'aggressione con la soda caustica ai danni del direttore della Cardiologia dell'ospedale modenese di Baggiovara Stefano Tondi, sessantenne, a novembre del 2016.



"La pena - spiega il procuratore di Modena Lucia Musti - è stata determinata attraverso il nuovo istituto del concordato sui motivi d'appello, introdotto dalla riforma Orlando: le parti (difesa e procuratore generale) individuano consensualmente le loro richieste da sottoporre alla corte che decide in camera di consiglio, rinunciando alle singole pretese, mosse dall'individuazione consensuale di un'unica proposta da rivolgere ai giudici. In questo caso si è convenuto "sulla base della concessione delle circostanze attenuanti generiche ritenute subvalenti rispetto alle aggravanti contestate. Non è stata intaccata la contestazione della accusa di primo grado".


Ultimo aggiornamento: 19/06/18

Esprimi il tuo commento