Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 24.06.2018 ore 03.07
Sei qui: Home | Video. A Reggio un nuovo Fontanone Iren
2 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Video. A Reggio un nuovo Fontanone Iren


Reggio Emilia ha un nuovo Fontanone, la fontana mobile di Iren che tanti reggiani hanno incontrato in manifestazioni pubbliche trovando ristoro alla propria sete. (qui sotto la diretta video di 24emilia)




Sono stati gli studenti del Liceo Artistico statale Gaetano Chierici a progettarlo con un progetto innovativo di Alternanza Scuola Lavoro, che ha visto impegnati oltre al Liceo reggiano anche il Gruppo Iren e Vimaplast Materie Plastiche Riunite, le due aziende che realizzarono il primo Fontanone cilindrico ancora in funzione.
93 studenti coinvolti, suddivisi in 4 classi, che, dopo specifici momenti di formazione con Iren e Vimaplast, hanno messo sul tavolo creatività e fantasia, ma anche conoscenze tecniche di design industriale e di comunicazione, predisponendo più di un centinaio progetti visonati da una commissione composta da esperti del Chierici, Iren e Vimaplast Materie Plastiche Riunite.
Il progetto vincente è stato quello dello studente Evelin Malanciuc di VH sezione architettura, che diventa padre del nuovo Fontanone a forma di caraffa blu, ribattezzato il “Caraffone”. 
Tante le altre novità del Fontanone 2.0: una maggiore attenzione per cittadini piccoli e grandi e con difficoltà di movimento e un getto per vaporizzare l’acqua quando il caldo si fa troppo forte. Confermato il colore: il blu dell’acqua del rubinetto che continuerà a dissetare ovunque i reggiani. 
 
Il nuovo Fontanone è stato presentato alla Città giovedì, 7 giugno 2018, alle 10, in Piazza della Vittoria, di fianco al teatro Valli ed alla presenza del Sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, che ha detto:”Si tratta di un’importante opera per tutti i reggiani, che tocca un tema altrettanto importante il bene comune dell’acqua, che è prezioso ed è legato alla sostenibilità come questa esperienza di alternanza scuola lavoro”
Cristina Miari di Vimaplast Materie Plastiche Riunite, ha affermato: ”E’ un’esperienza molto importante, che ci ha visto lavorare in sinergia con il Chierici; va messa in luce la grande creatività degli studenti del Chierici”.
 
Il Vice Presidente di Iren, Ettore  Rocchi ha spiegato:” Il progetto che ha portato alla realizzazione della nuova fontana mobile Iren sintetizza al meglio quello che noi intendiamo per Alternanza Scuola Lavoro e come Iren si vuole rapportare con il territorio. Mettere a disposizione conoscenze, creare collaborazioni virtuose tra scuole e aziende, valorizzare le intelligenze che il territorio esprime in un processo continuo e trasparente. La Responsabilità Sociale d’Impresa diventa in questo modo azione concreta e quotidiana. Ringrazio Vimaplast Materie Plastiche Riunite e il Liceo Chierici che hanno voluto condividere con noi  un percorso ricco di idee, fantasie e creatività”.  
 
La dirigente Maria Grazia Diana, ha aggiunto:”L’evento è la felice conclusione dell’anno scolastico. I ragazzi hanno saputo progettare un’opera di arredo urbano sostenibile e la scuola ha creato un’ importante sinergia con il mondo del lavoro, qualificante per la collettività”.
 
Si sono complimentati con gli studenti e gli insegnanti anche  l’Assessore all’ educazione e conoscenza, Raffaella Curioni, il Direttore Comunicazione Iren Roberto Veronesi.
 
Infine, gran festa per tutti i veri protagonisti: gli studenti della classi che hanno realizzato il progetto (IV e V C; IV e V H) e i docenti che li hanno coordinati: Alberto Artioli, Franca Farra, Pietro Iori, Evaristo Rota, Daniela Santachiara, Grazia Tarantini, Giorgio Teggi. 
I disegni, i progetti del Fontanone 2.0 e un video dove gli studenti raccontano la loro esperienza, sono stati gentilmente ospitati, per l’occasione, nel foyer del Teatro Valli.
Alla fine della manifestazione, la gioia di tutti era palpabile ed è partita un’ovazione degli studenti per un anno scolastico, che finisce in “gloria”.
 
I reggiani potranno scoprire il Fontanone 2.0 per tutto il fine settimana in Piazza Prampolini in occasione della Photomarathon.


Ultimo aggiornamento: 07/06/18

11/06/18 h. 10.25
inguardabile dice:

roba da festa dell'unità
non è un demerito dei ragazzi, che sono anche stati bravi, ma metterlo in una piazza del centro storico significa non avere il minimo senso estetico

08/06/18 h. 19.36
fa schifo dice:

posizionata tra palazzi antichi é un pugno in occhio. anche se l'hanno realizzata dei volonterosi studenti, fa schifo lo stesso. al massimo mettiamola in un parcheggio di qualche supermercato.

Esprimi il tuo commento