Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Giovedì 21.09.2017 ore 07.16
Sei qui: Home | Vaccini, ufficio scuola: no ai posti di blocco. Ma chi non è in regola non può entrare
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Vaccini, ufficio scuola: no ai posti di blocco. Ma chi non è in regola non può entrare


Resta fermo il punto che se il bambino non è in regola con le vaccinazioni non può entrare nella scuola dell'infanzia, ma tuttavia "se ci dovessero essere situazioni di natura conflittuale non è la scuola il luogo dove risolvere i conflitti. Non facciamo posti di blocco a scuola. Il dirigente scolastico o una persona da lui delegata, incontrerà in quel contesto la famiglia e gli spiegherà la situazione. Un bambino non si prende a calci, lo si prende per mano".


 
Così, a due giorni dall'avvio dell'anno scolastico, il direttore del'Ufficio scolastico regionale dell'Emilia-Romagna, Stefano Versari.
"La complessità maggiore - ha spiegato Versari - è con le famiglie straniere, spesso per difficoltà linguistiche. Per questo abbiamo previsto anche incontri con mediatori culturali".


Ultimo aggiornamento: 13/09/17

13/09/17 h. 16.49
un bambino non si prende a calci dice:

giusto, ma in privato ai suoi genitori schiaffoni a gogò!

Esprimi il tuo commento