Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 21.01.2018 ore 13.21
Sei qui: Home | Ammazza i suoi 2 bimbi, arrestata la madre: finito a coltellate a 5 anni, soffocata quella di 2
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Ammazza i suoi 2 bimbi, arrestata la madre: finito a coltellate a 5 anni, soffocata quella di 2


La mamma che nel pomeriggio di giovedì 7 dicembre ha ucciso i suoi due bambini: la piccola di 2 anni, Kim, sarebbe stata soffocata nella sua casa in aperta campagna, in stradello Opi, a Suzzara (Mantova), e il bambino di 5 anni, Lorenzo Zeus, finito a coltellate in una golena sul Po, a Luzzara (nella Bassa reggiana), è stata arrestata.

 
Antonella Barbieri, 39 anni, originaria di Carpi, ex modella, oggi casalinga, pare avesse sofferto di problemi psichici, che dopo i due delitti ha tentato di togliersi la vita con una coltellata alla pancia, è ricoverata in ospedale a Reggio Emilia, piantonata dai carabinieri. Non vuole essere curata, rifiuta i medici, tanto che non è stato possibile operarla al polmone per ridurre la ferita che lei stessa si è inferta nel tentativo di darsi la morte. 
 
La donna è accusata del duplice infanticidio, mentre il suo arresto è stato disposto dal pm di Reggio Emilia Maria Rita Pantani, che collabora con la Procura mantovana e coordina le indagini dei militari.
Sentita dagli investigatori, la madre 39enne per ferita auto inferta, avrebbe già confessato i delitti, o comunque ha dato a intendere di sapere che i piccoli sono morti. Ma ogni suo ricordo risulterebbe molto confuso.

Tuttavia, sembra, secondo la ricostruzione dei fatti, che Antonella Barbieri abbia soffocato la bimba di 2 anni coprendone poi il corpo con una coperta sul letto matrimoniale di casa, a Suzzara. Poi, senza il cellulare, si è diretta in auto in una zona golenale sperduta lungo il corso del Po, a Luzzara, nel Reggiano. Qui arrestata la vettura, con un coltello da cucina, ha ucciso il bambino di 5 anni e si è a sua volta accoltellata, nel tentativo di togliersi la vita. Ma è stato allora che è stata notata da un pastore che transitava da quelle parti con il suo gregge. E che insospettito da quella vettura ferma nel nulla, si è avvicinato. Così, dopo avere notato a bordo una donna insaguinata che non voleva essere aiutata, ha deciso di chiamare immediatamente i soccorsi.

 
I militari sono arrivati rapidamente sul luogo dell'omicidio e, dopo avere ritrovato il corpicino del bimbo, e prestato soccorso alla 39enne, si sono messi sulle tracce della bambina di 2 anni, per capire dove fosse. E' a quel punto che gli investigatori con Andrea Benatti, ex rugbista e padre dei due piccoli, sono entrati nella casa di Suzzara e hanno ritrovato anche il secondo cadavere.
 


Ultimo aggiornamento: 09/12/17

09/12/17 h. 19.21
PaolaZanellato dice:

Condoglianze alla famiglia
A questo padre e marito..
Un abbraccio.fortissimo

Esprimi il tuo commento