Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 22.01.2018 ore 13.29
Sei qui: Home | Teatri di Reggio Emilia. Il sindaco e il Cda della Fondazione salutano Gherpelli
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Teatri di Reggio Emilia. Il sindaco e il Cda della Fondazione salutano Gherpelli


Sono stati dieci anni intensi, pieni di novità e di sfide continue per lo spettacolo dal vivo, quelli che il professore Giuseppe Gherpelli si appresta a chiudere a conclusione del proprio mandato alla Fondazione I Teatri di Reggio, che scade oggi, lunedì 18 dicembre.



Dieci anni saldamente alla guida della principale istituzione culturale cittadina, durante di uno dei più grandi rivolgimenti nel mondo della cultura italiana. Il "prof" come viene chiamato in teatro, ha saputo tenere la barra della Fondazione, prima come vicepresidente vicario e poi come direttore generale. Dieci anni che hanno segnato un profondo cambiamento.
 
 "Il professor Giuseppe Gherpelli è professionista stimato e conosciuto sia a livello locale, sia a livello nazionale, proviene da una scuola culturale e amministrativa che è irripetibile, quella dell'onorevole Bonazzi, il sindaco degli anni '60 e '70 che, con la sua squadra, seppe cambiare volto e nome alla città – afferma il sindaco di Reggio Emilia e Presidente de I Teatri Luca Vecchi - In quella stagione Giuseppe Gherpelli fu il più giovane assessore alla cultura della città. Una managerialità applicata ad una ottima cultura, fondata su un profondo senso della politica".
Dopo essere stato Presidente dell'Istituto per i beni artistici culturali e naturali dell'Emilia Romagna e Vicepresidente del Consiglio nazionale dei beni culturali e ambientali, Giuseppe Gherpelli ha svolto le funzioni di City Manager della Sovrintendenza archeologica di Pompei e di Direttore Cultura del Comune di Firenze.
 
Nel 2007 il rientro professionale a Reggio Emilia, la sua città di origine. Chi non lo ha conosciuto come manager, lo ha conosciuto come professore, ha infatti insegnato al Liceo Classico Ariosto per anni, radunando una schiera di migliaia di ex studenti.
 
"Il professor Gherpelli, forte della sua lunga esperienza maturata in ambito culturale, è stato punto di riferimento costante per tutta la struttura e interlocutore fondamentale rispetto alle politiche culturali sviluppate a Reggio, con una relazione forte col resto d'Italia e col panorama internazionale – prosegue il sindaco Vecchi - Il suo equilibrio e la sua competenza hanno traghettato la Fondazione I Teatri fuori dai marosi nei quali si è trovata in questi anni, così come tutte le altre realtà culturali italiane, a causa di una crisi economica mondiale che ha mietuto vittime tra molte esperienze culturali italiane".
La sua attenzione, in tutti questi anni, ha conservato bilanci sempre in attivo ed ha mantenuto una struttura sostanzialmente salda, che da gennaio sarà affidata a Paolo Cantù.
Per tutto il lavoro svolto, il Presidente della Fondazione I Teatri con il consiglio di amministrazione tutto ringraziano profondamente il professor Gherpelli.
 
 "Sono certo – conclude il sindaco di Reggio – che Giuseppe continuerà ad essere al nostro fianco nelle sfide culturali che attendono la città anche nel prossimo futuro, con la competenza, la saggezza e l'equilibrio che gli hanno permesso di guidare così bene I Teatri".
 
 
 


Ultimo aggiornamento: 18/12/17

Esprimi il tuo commento