Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Giovedì 23.03.2017 ore 05.20
Sei qui: Home | Tasty!
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo
Francesca Dallasta

Tasty!


di Francesca Dallasta

Ho fatto una scoperta sociologico-antropologica con connotazioni politiche. Ho trovato finalmente una cosa che mette d'accordo tutti gli italiani, dove l'unità del popolo esce fuori, dove i campanilismi e gli interessi di parte non esistono, dove abbiamo fatto l'Italia e anche gli italiani.

E non è la nazionale di calcio, o Valentino Rossi, che qualche detrattore a guardar bene ce l'hanno. No, no! È una pagina Facebook.



Una pagina Facebook ammerigana che posta ogni giorno video di ricettine di 30 secondi suppergiù, riprese dall'alto, in cui una mano versa in una ciotola degli ingredienti, li cucina in un qualche modo... et voilà, il pranzo è servito.

A questo punto appare la scritta in sovraimpressione: "Tasty" ("gustoso"). E proprio così si chiama la pagina Facebook da tenere monitorata, che ha un notevole numero di like: "Tasty".

Salutata dai soloni web analyst, content manager e fuffa designer come grande innovazione, come esempio di "straordinario successo", "contenuti virali smart" e "business insider" (...?), stracciandosi le vesti per questa ulteriore prova dell'ingegno umano nel creare "cagate pazzesche", io da spicciola emiliana resto per lo più perplessa.

Ovviamente, essendo la pagina ammerigana, potete già capire che genere di ricette siano. Degli scempi culinari. Delle bombe caloriche in grado di deflagrare mesi e mesi di dieta salutare. Una cosa che se la vede un vegano muore.

Qualche e-scempio?

La "Creamy Pasta Pesto": fanno un pesto alla genovese con due kg di aglio, due litri di olio, un litro di acqua, la panna (la panna? La panna, sissignore!) e lo versano su degli "al dente fusilli" con pomodoro, mozzarella, "parmesan cheese" (che se quello è parmigiano, io sono Monica Bellucci) e poi via, tutto in forno.

Creamy Pesto Pasta Bake

Creamy Pesto Pasta Bake FULL RECIPE: http://bzfd.it/28THwfE

Pubblicato da Tasty su Domenica 26 giugno 2016


La cosa meravigliosa è che per ogni ricetta ci sono strali, strali e strali di ingiurie di italiani, cafonissime, scritte in italiano, in inglese, in inglese maccheronico (al dente, mi raccomando, i maccheroni).

In genere questi iniziano con "I'm Italian! This is not pasta/lasagna/pesto", e poi via con gli insulti. Tanto che gli altri utenti/resto del mondo ci hanno già classificato come "Italian food nazi" o "Italian police", sono arrabbiati da cotanta arroganza e non vogliono più che gli italiani commentino.

Per dire ecco il tenore dei commenti:
  • "No dai, ma questa fa proprio cagare! SHAAAAME!" (questo era il mio edulcorato commento alla suddetta ricettina della "Creamy Pasta Pesto")
  • "Ho conosciuto genovesi che hanno ucciso per molto meno"
  • "Gliel'avevamo detto a Colombo che era una belinata scoprire l'America, ma quello niente..."
  • "Mia madre ha visto il video, vuole farsi esplodere nella sede centrale di Tasty"
  • "This is wrong on so many levels (...)" (segue spiegone)
  • "Pasta on one side, condiment on the other side, and only AFTER put togheter!!! It's so easy, cazzo!"
  • "Dear Tasty, to visit your page is very funny for us, Italian food nazi, or Italian police, as the other ones called us! Please continue with this awesome receipts, go on with pizza pasta lasagna tortellini and so on. LOL LOL" (anche questo era mio e ho preso dei like da ammerigani)

E non pensate che le ricette emiliane non siano martoriate. C'è un'ottima versione di "Garlic Parmesan Chicken Lasagna", ossia una specie di lasagna con aglio alla besciamella e un ragù fatto con piselli surgelati e pollo surgelato, pollo, pollo come se piovesse. E poi, ovviamente, tutto in forno.

Garlic Parmesan Chicken Pasta Bake FULL RECIPE: http://bzfd.it/1UjLhcd

Pubblicato da Tasty su Sabato 4 giugno 2016


Qua gli italiani si erano talmente lamentati al suono di "This is not lasagna!" che Tasty si è trovata obbligata a tramutare il titolo della ricettina in "Garlic Parmesan Chicken Pasta", per essere politically correct.

Ecco che finalmente abbiamo ritrovato l'amor patrio, l'orgoglio culinario. Ecco che finalmente compatti diciamo la nostra sul mondo che ci circonda e ci facciamo valere. Avanziamo come una testuggine del Sacro Romano Impero e facciamo chiudere la pagina. "L'italia chiamò, sì!".


  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • Aggiungi a Technorati
  • OKNotizie
04/07/16 h. 12.40
chris dice:

è vero anche a me è capitato di vedere schifezze del genere ma non ho commentato del resto in cucina faccio cagare ma chiunque è un food nazi se uno impiastriccia i suoi piatti tradizionali anche se fosse un tiep ou dienne te devi vedere quando fanno le gare di cucina in casa tra senegalesi e guineani allora se una senegalese fa le mborokhè la giuneana dice che fa schifo e che non si fa così e qui e la e se la guineana fa un mbakhalu saloum la senegalese forse addirittura potrebbe rifiutarsi di mangiarlo...una volta una burkinabe ha fatto il to col lalo e il tegedege alla fine era una polenta col sugo di arachidi e baobab :) tutto il mondo è paese :)

Esprimi il tuo commento