Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 21.01.2018 ore 13.41
Sei qui: Home | Spese pazze: "Hotel Gasparri, paga Regione"
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Spese pazze: "Hotel Gasparri, paga Regione"


"L'hotel a Gasparri con i soldi della Regione". Questa è una tra le motivazioni della condanna in primo grado per peculato a un anno e otto mesi, pena sospesa, per l'ex consigliere regionale di Forza Italia, Fabio Filippi, 60enne ingnegnere di Casina.

 
Le motivazioni della sentenza sono riportate dal Carlino Reggio oggi in edicola. Al centro delle contestazioni mosse contro Filippi, in carica in Regione tra il 2005 e il 2014, assieme a lui sono sotto processo anche altri suoi ex colleghi, vi sono spese di rappresentanza, missioni e ristorazione. L'accusa sostiene che "Filippi avrebbe dovuto rifiutarsi di aderire a richieste che egli stesso riconosce come improprie o, in caso contrario, evitare di imputarle al gruppo".
 
L'avvocato difensore dell'ingegnere di Casina, Liborio Cataliotti, spiega che non "può esserci condotta appropriativa di denaro pubblico, perché il denaro, nel momento in cui viene rimborsato, è già del gruppo, è già loro, dei consiglieri".
 


Ultimo aggiornamento: 28/12/17

Esprimi il tuo commento