Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Sabato 24.06.2017 ore 17.38
Sei qui: Home | Reggio. Zona stazione, i cestini usati per lo spaccio
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Reggio. Zona stazione, i cestini usati per lo spaccio


I cestini dei rifiuti in zona stazione utilizzati dai pusher come depositi dove nascondere le dosi di droga da spacciare al minuto? E’ una forte ipotesi investigativa su cui stanno lavorando i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio Emilia che hanno localizzato, grazie anche alla collaborazione dei cittadini, dosi di marjuana già confezionate e pronte allo spaccio nascoste all’interno dei cestini di rifiuti.

 
Circa una decina di grammi di marjuana suddivisi in una dozzina di dosi che i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio Emilia hanno sequestrato l’altra sera avviando al riguardo le indagini in ordine al reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Recependo alcune importanti segnalazioni giunte ai carabinieri dai cittadini che insospettiti per gli anomali comportamenti da parte di alcuni giovani sempre più interessati ai cestini dei rifiuti dislocati in zona stazione. 
 
I motivi sono stati più chiari l’altra sera, quando, all’arrivo dei carabinieri, alcuni giovani stranieri, che si trovavano nei pressi di alcuni cestini di rifiuti di via Sani, si davano alla fuga insospettendo i militari. I carabinieri che non riuscivano a raggiungere i tre giovani riusciti a dileguarsi esaminavano la zona trovando le risposte all’interno dei contenitori dei rifiuti urbani posti nelle vicinanze del parco pubblico di via Sani dove venivano rinvenute dosi di marijuana già confezionate e pronte alloo spaccio. La droga è stata sequestrata dai carabinieri che hanno avviato le indagini. Dopo le piante dei parchi, le aiuole degli asili e i giardini privati dove, nel recente passato, i carabinieri hanno operato alcuni importanti sequestri di droga, ora si affacciano i cestini dei rifiuti, che potrebbero, stando alle prime risultanze , essere utilizzate dai pusher per nascondere la droga evitando quindi che finisca nelle maglie dei controlli dei carabinieri. 


Ultimo aggiornamento: 21/03/17

Esprimi il tuo commento