Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 16.07.2018 ore 14.50
Sei qui: Home | Reggio. Meno parcheggi in centro la sera, Confcommercio: incomprensibile
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Reggio. Meno parcheggi in centro la sera, Confcommercio: incomprensibile


«La convivenza tra residenti e attività del centro storico è fondamentale, ma limitare ancora di più i parcheggi per chi viene a passare la serata in centro è follia»: esordisce così Paolo Pignoli, presidente del Comitato Cittadino di Confcommercio-Imprese per l'Italia Reggio Emilia, alla notizia che l'Amministrazione comunale sta convertendo duecento parcheggi di Viale Montegrappa, Via Ariosto, Corso Garibaldi, Via Emilia Santo Stefano e delle relative strade laterali ad uso esclusivo dei residenti dalle 20 alle 8.

 
«E' sicuramente un disincentivo a frequentare il centro di sera perché sappiamo tutti dove si trovano le zone più frequentate per i locali. E' difficile immaginare ad esempio che qualcuno, specialmente se donna, vada a recuperare l'auto sul lato esterno delle scuole di Viale Montegrappa all'una di notte», continua Paolo Pignoli che aggiunge: «E' un disincentivo anche per il giorno perché c'è un problema in più per chi arriva prima delle 20 per una commissione per ripartire subito dopo quell'orario».
 
«Se per migliore convivenza –conclude Paolo Pignoli- dobbiamo intendere che uno si fa da parte a totale beneficio di un altro non parliamo più di convivenza ma di emarginazione del primo rispetto al secondo. Davvero continuiamo a non capire quale sia la strategia del Comune per il centro storico. Si continua a fare un passo avanti e due indietro: non sono stati appena lanciati i Mercoledì Rosa? A questo proposito sarebbe anche importante capire la tempistica delle nuove regole per i parcheggi rispetto a questa iniziativa. E i quadranti per i residenti nei controviali? Non funzionano più?».


Ultimo aggiornamento: 20/06/18

20/06/18 h. 23.24
Antitaliano dice:

Tutino & Lemure, ponetevi una domanda: se persino i bottegai mostrano più buon senso di voialtri, non vi sorge un dubbio?

Esprimi il tuo commento