Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Venerdý 15.12.2017 ore 05.23
Sei qui: Home | Reggio. Assegnato il premio '#LegalitÓmipiace' 2017
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Reggio. Assegnato il premio '#LegalitÓmipiace' 2017


Martedì 12 dicembre, presso l'Aula Magna dell'Università di Modena e Reggio Emilia in Viale Allegri, in occasione della cerimonia di consegna dei diplomi di laurea triennale conseguiti nella sessione di dicembre dell'anno accademico 2016-2017, il Presidente di Confcommercio-Imprese per l'Italia Reggio Emilia, Donatella Prampolini Manzini, il Prorettore di Unimore, Riccardo Ferretti, e il Direttore del Dipartimento di Comunicazione e Economia di Unimore, Maria Cristiana Martini, consegneranno a Giovanni Crivellaro il premio di laurea #Legalitàmipiace.



Il premio, assegnato oggi in occasione della Quinta Giornata di mobilitazione nazionale per la legalità organizzata da Confcommercio-Imprese per l'Italia, è stato attribuito a Giovanni Crivellaro per la sua tesi dal titolo "Reponsabilità sociale ed etica d'impresa nella pratica aziendale e nella percezione dei consumatori: l'influenza della dimensione culturale" all'interno della quale ha affrontato il tema delle differenze culturali nella percezione della responsabilità sociale d'impresa e dell'etica d'impresa da parte dei consumatori di Stati Uniti, Europa (Francia, Germania, Regno Unito e Spagna) e Cina (Shanghai e Hong Kong). Tra gli argomenti trattati nel lavoro di tesi sono risultati di particolare interesse l'analisi su come i comportamenti d'impresa irresponsabili ostacolino la fiducia dei consumatori e li inducano a voler punire le imprese non etiche, e l'approfondimento su quale sia il modo più efficace di comunicare ai consumatori le pratiche di responsabilità sociale d'impresa tenendo conto delle diverse specificità culturali.
 
«Siamo riconoscenti a Confcommercio Reggio Emilia –spiega il Prorettore Unimore, Riccardo Ferretti- per aver voluto il premio #Legalitàmipiace. Questo appuntamento annuale contro tutti i fenomeni criminali è per noi una importante occasione per rafforzare la cultura della legalità tra le giovani generazioni. La diffusa illegalità, infatti, non solo danneggia l'economia e le imprese oneste, ma ostacola l'inserimento dei giovani nel mercato del lavoro».
 
«La cultura della legalità – continua Donatella Prampolini Manzini, Presidente di Confcommercio-Imprese per l'Italia Reggio Emilia- va coltivata e promossa a partire dalle scuole. Creare un tessuto sociale in grado di comprendere il valore dei piccoli gesti, che partono dal non acquistare prodotti contraffatti per interrompere la catena dell'illegalità è uno degli impegni che la nostra associazione ha preso. Siamo molto felici che l'Università abbia accolto il nostro appello in questa sfida».
 
«L'istituzione del Premio destinato alla miglior tesi di laurea sulla valorizzazione della legalità e sulle sue implicazioni per la tutela della concorrenza e dei mercati –conclude il Direttore del Dipartimento di Comunicazione e Economia di Unimore, Maria Cristiana Martini- conferma l'attenzione che le associazioni economiche del territorio rivolgono alle giovani generazioni e alla loro formazione. Siamo orgogliosi di questa collaborazione, che auspichiamo di poter proseguire e ampliare attraverso nuove iniziative».
 
Il Premio di laurea, del valore di duemilacinquecento euro, è stato istituito grazie al contributo delle imprese associate a Confcommercio Reggio Emilia che hanno sostenuto questa iniziativa per sensibilizzare sui fenomeni criminali che riducono la competitività del nostro sistema produttivo, alterano le regole del mercato e danneggiano le imprese del terziario di mercato, oltre che per avvicinare il mondo della formazione a quello delle imprese.
 


Ultimo aggiornamento: 21/11/17

Esprimi il tuo commento