Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Mercoledì 23.08.2017 ore 08.18
Sei qui: Home | Reggio, ubriachi al volante: saltano 118 patenti
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Reggio, ubriachi al volante: saltano 118 patenti


Alcune spericolate evoluzioni di un anziano al volante sulla tranquilla via Passo Buole hanno messo in allarme i residenti della zona. E le telefonate arrivate al Comando della Polizia municipale di Reggio Emilia nella serata di ieri, martedì 18 luglio, hanno subito fatto scattare i controlli degli agenti.


 
L'uomo, un 75enne residente in città, è stato fermato da una pattuglia poco dopo le 23, quando aveva nel frattempo raggiunto via Marradi. Nonostante l'evidente alterazione psicofisica, accompagnata da un linguaggio sconnesso, da una pesante alitosi alcolica e dall'equilibrio precario, l'anziano conducente ha rifiutato la prova dell'alcoltest.
 
Caduti nel vuoto i tentativi degli agenti di riportare a ragione l'automobilista. Per la legge, infatti, rifiutare il test significa andare incontro alla peggiore sanzione prevista dal Codice della strada. All'uomo, deferito all'autorità giudiziaria per guida in stato di ebbrezza, è stata sequestrata l'auto e ritirata la patente.
 
I numeri delle sanzioni per guida in stato di ebbrezza e per mancanza di copertura assicurativa raccontano lo sforzo della Polizia municipale reggiana per garantire la sicurezza sulle strade cittadine.
 
Una particolare attenzione è stata, infatti, riservata alle infrazioni che mettono a repentaglio la sicurezza di tutti. Dall'inizio del 2017 a oggi sono stati 118 i conducenti che hanno perso la patente per guida in stato di ebbrezza, cioè con un tasso alcolemico superiore al limite, fissato dall'articolo 186 del Codice della Strada, di 0,5 grammi litro.
Dall'inizio di questo stesso anno si contano quasi 300 mezzi, tra auto, furgoni e 'due ruote' finiti sotto sequestro, dopo essere stati trovati sulle strade di Reggio Emilia o in sosta nei parcheggi pubblici senza la copertura assicurativa.
 
Tra i conducenti fermati alla guida in uno stato psicofisico alterato, 91 persone hanno fatto registrare un tasso alcolemico superiore allo 0,8 grammi litro, soglia oltre la quale la guida in stato di ebrezza è considerata reato e sono state deferite all'autorità giudiziaria. Il costante presidio del territorio ha permesso di fermare oltre due terzi dei conducenti durante i controlli di routine sulle strade, mentre la restate parte è stata sottoposta al test, perché coinvolta a vario titolo in un incidente stradale.


Ultimo aggiornamento: 21/07/17

Esprimi il tuo commento