Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 17.12.2017 ore 05.26
Sei qui: Home | Reggio, dopo cesareo: grave una neonata
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Reggio, dopo cesareo: grave una neonata


La piccola è nata domenica scorsa all'ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia con parto cesareo urgente. Figlia di una coppia residente in montagna, a Castelnovo Monti, l'intervento è stato reso necessario dalla sofferenza in cui versava il feto.

 
Ora la neonata è in condizioni gravi e i medici stanno conducendo tutti gli accertamenti necessari. Tutto ha avuto inizio sabato scorso, quando la mamma della piccola è andata al Sant'Anna, dove i controlli non avevano fatto emergere problemi. Poi la donna si è ripresentata la mattina di domenica con gli stessi sintomi ed è stato deciso il trasferimento e ricovero a Reggio Emilia.
 
Il Comitato Salviamo Le Cicogne di montagna, costituitosi dopo la chiusura del Punto nascita del Sant'Anna, ha interpretato la vicenda come conseguenza della mancanza della struttura in montagna.

 

"Ed eccoci a dare una notizia di quelle che non avremmo mai voluto dare ...
Una neomamma ieri ha subito un cesareo urgente (a Reggio) dopo visita a Castelnovo per bradicardia fetale, 
tempo perso per organizzare il trasporto e tutto il resto ..il viaggio etc..etc.....
e la bimba non sta affatto bene..nata che non respirava piu..l'hanno intubata e messa in crio...
e non si sono ancora espressi se si salverà o quanti danni potrebbe aver riportato.
La madre era alla 38 esima settimana
Superfluo dire che siamo vicine alla famiglia, ma lo siamo davvero ... la nostra vicinanza è reale...
Abbiamo pianto questa mattina quando ci hanno dato questa notizia.
Lungi da noi strumentalizzarla.
Ma è per il pericolo che fatti come questo potessero accadere che siamo nate è contro questo che abbiamo lottato e continueremo a farlo.
È questa la sicurezza tanto auspicata nei documenti tecnici a sostegno della chiusura per noi donne di montagna e per i nostri bambini?
p.s.: è da stamattina presto che sta nevicando con vari blocchi stradali e l'elisoccorso non può neppure alzarsi in volo!!!!".
 
Diversa la posizione dell'Ausl che spiega come "anche in presenza del Punto nascita di Castelnovo Monti di fronte a una gravidanza a rischio, la signora sarebbe stata avviata a un centro specialistico di terzo livello, come avviene sempre in casi analoghi".
 


Ultimo aggiornamento: 15/11/17

15/11/17 h. 23.35
e denunciare Niccolini? dice:

e denunciare Niccolini?

Esprimi il tuo commento