Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 21.08.2017 ore 04.41
Sei qui: Home | Ricostruzione post-sisma, a Mirandola procede il cantiere del nuovo istituto Galilei
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Ricostruzione post-sisma, a Mirandola procede il cantiere del nuovo istituto Galilei


A Mirandola, in provincia di Modena, procedono regolarmente i lavori della nuova sede dell'istituto tecnico Galilei, iniziati lo scorso agosto: al momento, quindi, è rispettato il cronoprogramma che prevede la conclusione dell’opera entro i primi mesi del 2018.



Finora sono state completate le fondamenta e la struttura esterna dell'edificio. Per verificare lo stato dei lavori, sabato 18 marzo il presidente della Provincia di Modena Gian Carlo Muzzarelli e il sindaco di Mirandola Maino Benatti, assieme ai tecnici della Provincia, hanno effettuato un sopralluogo nel cantiere.

"Stiamo rispettando i tempi previsti - ha confermato Muzzarelli - per un cantiere che rappresenta l'intervento di maggiore rilievo sull'edilizia scolastica superiore modenese colpita dal sisma, che realizziamo anche grazie al contributo determinante di fondazioni bancarie e della Barilla".

Il Galilei è stato l'unico istituto superiore modenese a dover essere abbattuto a causa dei gravi danni subiti per il terremoto. Il cantiere è in via Barozzi, nell'area dove sorgeva l'edificio demolito, con i lavori eseguiti dalla ditta Iti Impresa Generale di Modena.

L'intervento prevede un quadro economico complessivo di oltre 10,7 milioni di euro, finanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena (4,85 milioni), dall'Associazione tra Fondazioni di origine bancaria dell'Emilia-Romagna (un milione e 665mila euro), Barilla (un milione), Fondazione Cassa di risparmio di Mirandola (un milione), Fondazione di Vignola (521mila euro) e Provincia di Modena, che ha stanziato un milione e 664mila euro.

Il nuovo edificio scolastico sarà all'insegna del risparmio energetico e del confort: misurerà quasi settemila metri quadrati, sviluppati su quattro piani, dove troveranno posto 45 aule, nove laboratori, un bar, la biblioteca, gli uffici, l'archivio e i locali di servizio.


Ultimo aggiornamento: 21/03/17

Esprimi il tuo commento