Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 24.07.2017 ore 20.38
Sei qui: Home | Parma, Adriano Malori si ritira dal ciclismo
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Parma, Adriano Malori si ritira dal ciclismo


Il ciclista di Traversetolo (Parma) Adriano Malori si è ritirato dal mondo del ciclismo professionistico. Lo ha fatto oggi nel giorno di riposo del Tour de France durante una conferenza stampa organizzata dal suo team, la spagnola Movistar.



Adriano Malori era stato vittima di una gravissima caduta il 22 gennaio 2016 durante la quinta tappa del Tour de San Luis, in Argentina. Il corridore emiliano, oltre a numrose fratture, aveva riportato un violento trauma cranico che gli aveva bloccato la parte destra del corpo. Adriano Malori si è impegnato intesamente per il pieno recupero, ma non è riuscito a ritornare alle gare con le prestazioni di un tempo.
Nel congedarsi dal mondo delle corse, Adriano Malori ha detto: "Dal giorno della caduta ho combattuto una battaglia, l’ho vinta anche se non fino in fondo. I medici sono rimasti increduli di fronte al mio recupero e spero che il mio esempio possa continuare a servire da esempio a tutti coloro che soffrono di problemi seri. Ringrazio la famiglia della Movistar che mi è stata vicino in maniera fantastica, sia come corridore che come uomo. Sanno che se passeranno da Parma avranno sempre una buona cena pagata. Ora ho iniziato a studiare da tecnico".
 
Adriano Malori, nato a Parma il 28 gennaio 1988, è stato campione italiano, europeo e mondiale della cronometro under 23, è professionista dal 2010 con la Lampre, poi alla Movistar. In carriera ha vinto tre titoli nazionali a cronometro e la medaglia d’argento di specialità ai campionati del mondo 2015 di Richmond. A Porto Sant’Elpidio, è stato un giorno in maglia rosa al Giro 2012.


Ultimo aggiornamento: 10/07/17

Esprimi il tuo commento