Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 22.01.2018 ore 13.29
Sei qui: Home | Parlamentarie M5S, final countdown. Mercoledì si chiude la corsa alle candidature
2 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Parlamentarie M5S, final countdown. Mercoledì si chiude la corsa alle candidature


Mercoledì 3 gennaio

Una proroga sino alle 17 di oggi mercoledì 3 gennaio per presentare le autocandidature alle parlamentarie del Movimento Cinque Stelle. Si legge sul blog di Beppe Grillo. "Le autocandidature per le parlamentarie sono un successo.



Tantissime persone stanno partecipando a questa prova di democrazia del MoVimento 5 Stelle, unica forza politica che si apre alle persone di buona volontà e le fa votare dai suoi iscritti e non dai capi di partito. In quest'ultima ora c'è stato un picco di accessi che ha causato rallentamenti al sito. Per questo motivo il termine delle 12 per presentare la propria autocandidatura è prorogato fino alle 17 di oggi per poter garantire la più ampia partecipazione. Grazie a tutti coloro che stanno partecipando. Libertà è partecipazione".

Martedì 2 gennaio


Mercoledì 3 gennaio, alle ore 12, termina la corsa alle candidature per le parlamentarie del M5S. La aveva aperta il candidato premier grillino Luigi Di Maio sul blog del Movimento sabato scorso.
"Apriamo ufficialmente le candidature per le parlamentarie che si terrano intorno a metà gennaio. Vogliamo offrire alle persone che ci hanno dato fiducia in questi anni, e a quelle che ce la daranno il 4 marzo, il gruppo parlamentare migliore possibile".


 
E ancora: "E' un giorno storico perché tante persone da oggi potranno decidere di dare il loro contributo e mettersi a disposizione. Dobbiamo pensare a offrire il meglio ai cittadini. L'Italia deve pensare in grande. Non è più il tempo di tagli lineari violenti alla spese pubblica e continuare a indebitare il Paese, ma di garantire agli italiani una migliore qualità della vita. Questa sarà la nostra stella polare". 

Candidature solo per gli iscritti. "A partire dalle ore 15.15 di sabato 30 dicembre 2017, e fino al termine perentorio delle ore 12 di mercoledì 3 gennaio, gli iscritti al MoVimento 5 Stelle possono presentare la propria autocandidatura per le parlamentarie che si svolgeranno secondo le modalità previste dal Regolamento e i tempi che saranno pubblicati sul sito". E'' quanto si legge sul sito dle Moviemnto 5 Stelle. "Tutti gli attuali iscritti per potersi candidare e per poter partecipare alle votazioni devono iscriversi alla nuova Associazione MoVimento 5 Stelle. Non è necessario fare una nuova iscrizione, è sufficiente fare login al MoVimento 5 Stelle con le proprie credenziali di accesso ed entrare nella pagina di modifica del profilo (in alto a destra). Si aprirà una pagina per l'accettazione dell'iscrizione alla nuova Associazione MoVimento 5 Stelle".

Garante Grillo
. Scrive sempre Di Maio che "per poterci presentare alle elezioni ci siamo dovuti dotare di un nuovo Statuto e di un nuovo Codice Etico. Il Garante resta Beppe Grillo, come sancito dalle votazioni online di settembre, io ho accettato la carica di Capo Politico con tutte le responsabilità che ne derivano: la presentazione delle liste, del simbolo e del programma e la definizione della squadra di governo. Ci saranno il Comitato di Garanzia e il Collegio dei Probiviri. I componenti del primo sono Giancarlo Cancelleri, Vito Crimi e Roberta Lombardi, quelli del secondo Paola Carinelli, Nunzia Catalfo e Riccardo Fraccaro" .

Capitolo inquisiti. I candidati del Movimento 5 Stelle devono "rinunciare alla propria candidatura nel caso in cui, avuta notizia dell'esistenza di un procedimento penale a proprio carico, emergano elementi idonei a far ritenere la condotta lesiva dei valori, dei principi o dell'immagine del MoVimento 5 Stelle, a prescindere dall'esito e dagli sviluppi del procedimento penale accettando, ora per allora, le determinazioni che sul punto gli Organi dell'Associazione a ciò deputati riterranno di esprimere".

Multe da 100mila euro
. Il codice prevede  l'ammenda di 100 mila euro da pagare al Movimento 5 Stelle in caso di espulsione, abbandono o iscrizione ad altro gruppo per chi è eletto nelle file del M5s. "In considerazione del fatto che gli oneri per l'attività politica e le campagne elettorali sono integralmente a carico del MoVimento 5 Stelle, ciascun parlamentare, in caso di: - espulsione dal Gruppo Parlamentare del MoVimento 5 Stelle e/o dal MoVimento 5 Stelle; - abbandono del Gruppo Parlamentare del MoVimento 5 Stelle e/o iscrizione ad altro Gruppo Parlamentare; - dimissioni anticipate dalla carica non determinate da gravi ragioni personali e/o di salute ma da motivi di dissenso politico; sarà obbligato a pagare al MoVimento 5 Stelle, entro dieci giorni dalla data di accadimento di uno degli eventi sopra indicati, a titolo di penale, la somma di 100.000,00 quale indennizzo per gli oneri sopra indicati per l'elezione del parlamentare stesso".
 
Obbligo fiducia. In base al codice etico gli eletti in Parlamento del M5s sono tenuti "a votare la fiducia, ogni qualvolta ciò si renda necessario, ai governi presieduti da un presidente del consiglio dei ministri espressione del MoVimento 5 Stelle". 
 
In Emilia. In regione tra i candidati sicuri l'uscente Maria Edera Spadoni, di Reggio Emilia, appoggiata da tutto il gruppo della città emiliana e Giulia Sarti, di Rimini. Sempre a Reggio Emilia probabile candidatura del consigliere grillino di Guastalla Davide Zanichelli. Mentre si sono autocandidati anche Fabrizio Todaro, di Bagnolo in Piano, Chiara Pedrazzoli, figlia dell'ex presidente provinciale del Wwf e Marco Montanari, 46 anni, reggiano ed esperto del ministero degli Esteri. Nella foto qui sotto in ordine di citazione.



 


Ultimo aggiornamento: 03/01/18

03/01/18 h. 15.59
Giuseppe Anedda dice:

Faccio le mie congratulazioni a tutto il groppo del M5S per le ottime iniziative e per come sta gestendo questo momento delicato per noi e per il Paese. Io rinuncio alla mia candidatura, per questioni di impegni inderogabili già presi da mesi, ma resterò al fianco degli amici e colleghi nei momenti opportuni e di necessità. In futuro, se il M5S lo vorrà e qualora ce ne fosse bisogno, non esitero' a propormi. In bocca al lupo a tutti i candita che si accingono a questa nuovo sfida. Giuseppe Anedda

03/01/18 h. 15.38
ma dove dice:

forse su quel sito che il garante della privacy ha sanzionato in quanto poco sicuro, dove è possibile risalire a chi ha votato chi e che non informava che deva i dati a soggetti terzi?

Esprimi il tuo commento