Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Venerdì 21.07.2017 ore 20.39
Sei qui: Home | Parma. Ex promessa del calcio massacra madre e sorella, fermato a Milano: confessa
2 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Parma. Ex promessa del calcio massacra madre e sorella, fermato a Milano: confessa


Ha confessato di avere ucciso la madre (Nfum Patience, 45 anni) e la sorellina (Magdalene Nyantakyi, 11 anni), Solomon Nyantakyi, 21 anni, il giovane ex promessa del calcio, fermato a Milano dalla polizia per il duplice omicidio avvenuto a Parma.


 
Il fratello del capitano del Parma Cristiano Lucarelli ha detto all'Ansa: "Sono senza parole. Solomon era un ragazzo pacifico e molto taciturno, non avrebbe mai fatto male a una mosca. Ma ha sofferto di depressione. In un anno, lo sentii parlare due volte. Sapevo dei suoi problemi, e l'ho chiamato in Lega Pro al Cuiopelli un anno fa. Ma dopo quindici giorni di ritiro è voluto andare via, gli mancava la famiglia".
Qui sotto l'ex promessa intervistato da Generazione Parma.


 

Il fermo a Milano. L'ex giocatore della primavera del Parma Solomon Nyantakyi, 21 anni, sospettato di avere massacrato a coltellate la madre Patience e la sorella 11enne Maddy Nfum, è stato fermato dalla Polfer alla stazione Centrale di Milano e ora si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria. Dall'ora del duplice delitto il ragazzo era rimasto irreperibile mentre il suo cellulare risultava spento.

L'omicidio. Una donna di 45 anni e la figlia di 11, Nfum Patience e la sua  bimba Magdalene Nyantakyi, di origini ghanesi, da anni sono in Italia, sono state massacrate nel loro appartamento in via San Leonardo, in un quartiere della prima periferia di Parma. Il duplice omicidio è avvenuto con molte coltellate.

 
Da subito i sospetti si sono indirizzati sul secondo figlio della donna, Solomon Nyantakyi, 21 anni (nella foto sotto quando vestiva la maglia del Parma), una promessa del calcio mancata. Il giovane fu diverse volte convocato in prima squadra da Roberto Donadoni nella stagione del fallimento del Parma Fc.

A scoprire il duplice omicidio è stato il primo figlio della donna, Raymond Nyantakyi, 25 anni, quando è tornato a casa dopo la giornata di lavoro. Il giovane è stato portato in Questura per sentire la sua testimonianza. Sul luogo degli omicidi il pm di turno, Paola Dal Monte, la polizia scientifica e diverse pattuglie della squadra mobile di Parma.  

I corpi delle due vittime sarebbero stati rinvenuti in sala da pranzo. Il ricerccato, Solomon Nyantakyi, sembrava avviato a un futuro certo nel calcio: fantasista, eraentrato nei radar del Milan, ma il responsabile del settore giovanile del Parma lo aveva convinto a restare in Emilia. Poi vari cambi di squadra, sino all'Imolese, dove la carriera si è però arenata. 
 
 
 
 


Ultimo aggiornamento: 12/07/17

13/07/17 h. 12.19
Adolf dice:

Il commento precedente non è stato scritto da me ma da qualcuno che si spaccia per me.
Non credevo di essere diventato così importante...

12/07/17 h. 22.28
Adolf dice:

Toh! Un baluba! Avrei detto che si trattasse di un nostro amatissimo fratello del sud.

Esprimi il tuo commento