Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 18.06.2018 ore 17.16
Sei qui: Home | Lega e M5S, premier non ancora deciso. Proseguono gli incontri tra Di Maio e Salvini
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Lega e M5S, premier non ancora deciso. Proseguono gli incontri tra Di Maio e Salvini


Si è concluso il vertice tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini. "Quando abbiamo qualcosa da dire lo diremo", si è limitato a questa risposta il leader della Lega dopo l'incontro rispondendo alla domanda se sia stata individuata la figura da proporre per il premier. Poi ha postato su Facebook (il post qui sotto).

 
 
Il leader dei Cinquestelle Luigi Di Maio invece ha dichiarato: "Stiamo trovando altre convergenze, l'incontro è stato positivo". Mentre ha aggiunto che sabato a Milano, si terrà un nuovo incontro per arrivare "alla firma del contratto di un governo di cambiamento". "Non si è parlato del nome del presidente del Consiglio".

Proroga sino a domenica. Dopo l'incontro tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini una riunione a Montecitorio fra le delegazioni di Lega e 5stelle per la stesura del contratto di governo. 
 
Le due forze politiche hanno chiesto al Quirinale una proroga fino a domenica per formare la squadra dell'esecutivo. Di Maio e Salvini si incontreranno nuovamente oggi.  "Abbiamo chiesto due tre giorni al presidente Mattarella per chiudere tutto, se si chiude. Sennò si vota", ha detto il leader della Lega, Salvini. Con il Movimento 5 Stelle, ha precisato "stiamo lavorando sulle cose da fare non sui nomi" quindi "sulla legge Fornero, sul lavoro, sugli sbarchi, sulla legittima difesa. Il tema dell' immigrazione, della sicurezza e degli sbarchi sarà parte fondante del programma del governo".  
 
M5S: per il premier probabile nome terzo. "Sulla premiership di un governo M5s-Lega, è molto probabile "un nome terzo" che " rappresenti quello che si scrive nel contratto di governo", dice in serata ospite di Porta a Porta Vincenzo Spadafora, responsabile delle relazioni istituzionali di Luigi Di Maio. Che assicura: "Entro la fine della prossima settimana si potrà giurare". 


Ultimo aggiornamento: 11/05/18

11/05/18 h. 13.41
salvatore dice:

Il movimento 5 stelle e la lega,assieme alla Meloni,possono sicuramente far meglio del PD poiche' il partito democratico e' tutto tranne che di sinistra,abolire l'articolo 18 e permettere ad uno straniero di avere piu' diritti e meno doveri di noi Italiani e' un vero e proprio tradimento alla nazione che da loro da mangiare.
Detto cio',per quanto riguarda l'Europa,doveva darci una mano con i migranti quando ne avevamo bisogno invece di riempirci di stranieri e fregarsene dei nostri problemi.
L'Europa serve solo a dissanguarci e' completamente inutile.
Facile ora uscirsene con la storia della solidarieta',dopo aver ci dissanguato per anni e riempito di terroristi.
Berlusconi avra' anche i suoi difetti ma non avrebbe mai permesso tutto questo e devo esprimere una nota a suo favore oltre al passo indietro e' stato uno dei primi a voler fare una moneta parallela...in quel caso aveva ragione!
CON L'EUROPA,secondo me,basta cosi' non decollera' mai i tedeschi ed i francesi pensano solo a se stessi,che se la sbrighino da soli.

Esprimi il tuo commento