Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Venerdì 27.04.2018 ore 08.25
Sei qui: Home | Landi, Cda: 'Gruppo ritorna all'utile'
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Landi, Cda: 'Gruppo ritorna all'utile'


Il Consiglio di Amministrazione di Landi Renzo S.p.A. riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Stefano Landi, ha esaminato ed approvato il progetto di bilancio di esercizio ed il bilancio consolidato al 31 dicembre 2017.



Il Gruppo ha registrato risultati positivi grazie al turnaround completato con successo, anche con un ritorno all’utile, in anticipo di un anno rispetto a quanto previsto dal Piano Strategico 2018-2022. Landi Renzo S.p.A. è tornato alla crescita dei principali indicatori economico-finanziari grazie ad un contesto favorevole del mercato di riferimento e, soprattutto, grazie alle rilevanti azioni intraprese dal management, prima su tutte il piano di efficienza e riorganizzazione industriale.
 
“Il 2017 è stato un anno di lavoro intensissimo che ci ha dato conferma di essere sulla strada giusta: lo straordinario risultato raggiunto con il ritorno all’utile, con un anno di anticipo rispetto al Piano Strategico, è la conferma che credere in questo Gruppo è stata la scelta vincente, anche come azionista. Sono ancora tante le potenzialità e le risorse del nostro Gruppo e dei nostri professionisti, il lavoro deve continuare per consolidare la crescita e potenziare il posizionamento del Gruppo nel nuovo contesto dell’automotive”, ha commentato Stefano Landi, Presidente di Landi Renzo S.p.A..
 
Cristiano Musi, Amministratore Delegato di Landi Renzo S.p.A. ha aggiunto: “Nel corso del 2017 abbiamo messo le basi per costruire il nostro posizionamento per il futuro, offrire soluzioni integrate per la riduzione delle emissioni inquinanti sarà il traguardo a cui puntare: il nostro Gruppo si posizionerà quale player a 360 gradi nel settore della gas-mobility, giocando un ruolo sempre più strategico nel sistema di carburanti alternativi, che  stanno rivoluzionando il settore, ponendosi non in concorrenza alla e-mobility, ma come fondamentale strumento in grado di apportare un beneficio “immediato” ai problemi di inquinamento e riduzione delle emissioni a livello globale. La ristrutturazione è stata un passaggio necessario, così come la focalizzazione sui core business e rilevanti partnership come quella tra SAFE e Clean Energy Compression, oltre alla creazione di centri d’eccellenza produttivi e l’avvio dei progetti di innovazione della gamma prodotto. I risultati raggiunti sono frutto di un intenso lavoro di squadra, che oggi vede, al fianco di un team di colleghe e colleghi di grande spessore professionale e umano, risorse manageriali di grande esperienza e capacità, quali Paolo Cilloni, Paolo Ferrero e Gianni Monteforte, che stanno lavorando con noi nel processo di miglioramento continuo. Ringrazio in primis il Presidente per la fiducia e il supporto che ci ha dato durante un periodo cruciale per il futuro del
Gruppo.
 
Siamo contenti di avere anticipato la tabella di marcia nel completamento della riorganizzazione, Landi Renzo può ora concentrarsi sull’innovazione di prodotto, sia nell’automotive che nel Mid&Heavy duty, con focus su tutte le forme di gas-mobility, dal CNG al biometano e LNG e con grande attenzione sull’idrogeno, rafforzando lo sforzo per crescere a livello globale, con un focus anche sul miglioramento della marginalità. Siamo orgogliosi dei risultati raggiunti nel 2017 che ci incoraggiano a proseguire nel nostro ambizioso Piano Strategico per i prossimi cinque anni e che sta già dando forma, con esiti tangibili, a un Gruppo sempre più solido anche dal punto di vista finanziario”.
 
Principali risultati consolidati del Gruppo al 31 dicembre 2017. Il fatturato consolidato del 2017 è pari ad Euro 206.294 migliaia, in aumento di Euro 22.052 migliaia (+12,0%), rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tale aumento del fatturato deriva sia dal buon andamento delle vendite realizzate nel settore Automotive (+15%), che dall’aumento dei ricavi del settore Gas Distribution e del business Compressed Natural Gas, che registra un miglioramento del 7,1% rispetto al 2016.
Le vendite di prodotti e servizi del settore Automotive passano da Euro 145.325 migliaia nel 2016 ad Euro 167.144 migliaia nel 2017, registrando un incremento del 15% (Euro 21.819 migliaia). L’aumento delle vendite nel settore Automotive è stato determinato dalla crescita dei ricavi sia sul canale OEM (+34,1%) che, in misura minore, sul segmento After Market (5,8%). I ricavi nel settore Gas Distribution e Compressed Natural Gas si
sono attestati ad Euro 28.137 migliaia, in aumento di Euro 1.868 migliaia rispetto al 2016 (+7,1%).
 
L’incremento del portafoglio ordini registrato successivamente alla chiusura del terzo trimestre 2017 è stato confermato nel corso del quarto trimestre dell’anno garantendo il recupero del fatturato ed il raggiungimento degli obiettivi prefissati. I ricavi delle vendite del settore Sound, settore da cui il Gruppo è uscito nel mese di dicembre con la vendita di Eighteen Sound S.r.l., passano da Euro 12.648 del 2016 a Euro 11.013 migliaia di fine novembre 2017.
 
Nel 2017, il Gruppo Landi Renzo ha generato l’80,4% del fatturato all’estero (47% nell’area europea e 33,4% in quella extra-europea), in crescita rispetto ad una quota del 79,1% nello stesso periodo dello scorso anno, continuando così a migliorare la propria posizione competitiva sui mercati internazionali, dove il Gruppo mira ai mercati con maggiore potenziale di crescita, soprattutto per il comparto automotive.
 


Ultimo aggiornamento: 15/03/18

Esprimi il tuo commento