Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Mercoledì 20.09.2017 ore 16.34
Sei qui: Home | Italia opaca, al Mapei volano anche fischi
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Italia opaca, al Mapei volano anche fischi


Mercoledì 6 settembre

L'Italia fatica al Mapei stadium ad avere la meglio su Israele, un avversario che pareva più a portata di mano per gli azzurri.

 
 
Dopo un primo tempo da dimenticare, nella seconda frazione di gioco la squadra di Ventura mostra maggiore convinzione e passa in apertura con una rete di testa di Immobile. Al termine della partita i calciatori hanno parlato anche dei fischi piovuti dalle tribune quando gli azzurri stentavano a imbastireil gioco. "Non sono d'accordo con i fischi e con le critiche alla prestazione. Con le nazionali non è mai facile, basta vedere il pareggio della Francia contro il Lussemburgo. In Italia basta una buona prestazione per essere fenomeni e viceversa". Marco Verratti è rimasto deluso per mi fischi del pubblico di Reggio Emilia, e nel dopopartita di Italia.Israele lo sottolinea. "Sicuramente da una parte questo ci dà una spinta in più per migliorare - aggiunge -, dall'altra siamo dispiaciuti per i fischi. Abbiamo vinto tutte le partite tranne le due con la Spagna, che ci è superiore. Oggi il risultato è stato di 1-0, ma poteva finire diversamente. Dovremo essere più efficaci, ma oggi siamo felici". Il 4-2-4 è lo schema giusto? "Abbiamo due-tre moduli che cambiano di volta in volta _ risponde -, se questo è il modulo ideale lo deciderà il tecnico. Più passa il tempo, più ci troveremo meglio".

Martedì 5 settembre

Ci sono state ancora prove di 4-2-4 per la Nazionale di Gian Piero Ventura in vista della gara di martedì sera a Reggio Emilia contro Israele , diventata ancor più importante per gli azzurri dopo la sconfitta per 3-0 con la Spagna che ha complicato la corsa ai Mondiali 2018.

 
Gli azzurri lunedì mattina hanno svolto l'ultimo allenamento a Coverciano prima della partenza prevista alle 17,30 per Reggio Emilia. Senza gli infortunati Chiellini e Spinazzola e lo squalificato Bonucci, con Zappacosta aggregato da ieri l'emergenza è soprattutto in difesa: il ct sta tenendo in corsa Rugani e Astori da affiancare a Barzagli al centro della difesa e alternando gli esterni difensivi Zappacosta, Conti e Darmian con quest'ultimo che domani potrebbe spostarsi a sinistra.
 
A Reggio Emilia l'Italia ha giocato una sola volta nella sua storia, 22 anni fa, superando 4-0 la Lituania.

Lunedì 4 settembre


Nella mattinata di lunedì 4 di settembresi è svolta una riunione in prefettura a Reggio Emilia in previsione della partita valida per le qualificazioni mondiali a Russia 2018 che si svolgerà martedì 5 allo stadio Mapei.


 
Per motivi di sicurezza e paura di possibili incursioni la nazionale israeliana da sempre è seguita da agenti dei servizi del Mossad. Lo stadio di Reggio Emilia sarà dunque blindato con misure d'ordine particolari.

Le misure del traffico. In occasione della partita Italia-Israele, che si giocherà al Mapei Stadium martedì 5 settembre 2017 alle ore 20.45, è prevista l'interruzione della circolazione stradale, da due ore prima a due ore dopo l'incontro, e comunque in relazione alle esigenze che si dovessero manifestare, in: via Ruini; via Gramsci nel tratto compreso tra via Filangieri e viale Regina Margherita, ad eccezione dei veicoli autorizzati dalle Forze di Polizia all'accesso ai parcheggi di via Romano o diretti ed autorizzati all'accesso a Via Duo; via del Chionso, nel tratto compreso tra via Gramsci e via Saragat; via S.Taddei e via Petrella, all'altezza di via Cavallotti; via delle Ortolane. È altresì interrotto il transito ciclopedonale tra piazzale del Grosso e piazzale Lari;
É inoltre prevista l'interruzione alla circolazione stradale con inizio due ore prima e termine due ore dopo la fine dell'incontro, in relazione alle esigenze che si dovessero manifestare, e l'istituzione del divieto di sosta con rimozione dalle ore 7 del 5 settembre e fino al termine delle esigenze di servizio in: via e piazzale Romano, piazzale Lari, piazzale Battelli, negli stalli e nella viabilità immediatamente a ridosso dello Stadio; via Duo, piazzale Atleti Azzurri d'Italia, piazzale del Grosso.
In deroga alle suddette limitazioni sono autorizzati alla circolazione i veicoli e le categorie di utenti sotto specificati, con sosta consentita nel rispetto della segnaletica orizzontale e verticale: veicoli dei residenti; veicoli utilizzati per esigenze di trasporto pubblico, bus, taxi; i velocipedi, i ciclomotori ed i motocicli; gli automezzi adibiti al trasporto di disabili, con sosta autorizzata nelle aree di parcheggio immediatamente antistante la Tribuna dello stadio, nel limite massimo di 50 posti auto; i veicoli muniti di permesso rilasciato dalla FIGC; i veicoli non contemplati nelle esenzioni precedenti ma autorizzati al transito dal Comando della Polizia municipale.
 
Con inizio due ore prima e termine due ore dopo la fine dell'incontro, e comunque in relazione alle esigenze che si dovessero manifestare, l'istituzione dei seguenti obblighi:
via Mozart – Chionso: direzione obbligatoria a sinistra verso via Saragat per i veicoli provenienti da via Mozart;
piazzale Atleti Azzurri d'Italia e piazzale Del Grosso intersezione via S. Taddei e via Duo: direzione obbligatoria a destra su via Duo, verso via Gramsci;
via Duo – Gramsci: direzione obbligatoria a sinistra in direzione viale Regina Margherita;
via Romano – Gramsci: obbligo di proseguire dritto in uscita da via Romano in via Ruini;
via Tegani – Gramsci: direzione obbligatoria a destra verso la rotatoria Green.  


Ultimo aggiornamento: 06/09/17

05/09/17 h. 22.38
Paolo dice:

Allenatore inadeguato partita indecente

Esprimi il tuo commento