Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Mercoledì 25.04.2018 ore 14.34
Sei qui: Home | Grillo: finita epoca dei vaffa, ma niente inciuci
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Grillo: finita epoca dei vaffa, ma niente inciuci


"L'epoca dei vaffa e' finita, ma quella degli inciuci non comincerà'". Cosi' Beppe Grillo, in un'intervista a 'Repubblica' delinea la posizione di M5s. Il garante del movimento premette di non voler parlare di politica e che le domande in questo senso, soprattutto sulle possibili alleanze di governo, vanno fatte ai leader.

 
"Noi siamo un po' democristiani, un po' di destra e un po' di sinistra, un po' di centro - spiega però - Possiamo adattarci a qualsiasi cosa. A patto che si affermino le nostre idee. A noi preme affermare una visione per i prossimi 20 anni - continua - definire la vocazione e il ruolo dell'Italia nel lungo periodo e in tutti i settori, dalla cultura all'economia. Governare e' affrontare il futuro con chi condivide una visione, tantomeno comune". Per quanto riguarda infine il suo ruolo, ribatte: "Sono come una prostituta in una citta' senza marciapiedi: non so dove collocarmi. E il mio problema, anche prima del 4 marzo, e' sempre stato non digerire. Cosi' non dormo a non mi resta che pensare, da solo con me stesso. E dico che adesso la responsabilita' di tutti e' dare all'Italia una visione per i prossimi 20 anni".  
 
Di Maio e il giro di contatti I contatti con le varie forze politiche presenti in Parlamento hanno fatto registrare una generale "disponibilità" a ragionare su "profili all'altezza" per le presidenze delle Camere e per gli uffici di presidenza. A scriverlo ieri in un post sul "Blog delle stelle"  Luigi Di Maio, ieri al termine di un giro di telefonate con Pd, Fi, Fdi, Leu e Lega. 


Ultimo aggiornamento: 19/03/18

Esprimi il tuo commento