Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 19.11.2017 ore 04.14
Sei qui: Home | Furgone sulla folla: strage a New York. Morti e feriti, il sindaco: è terrorismo
2 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Furgone sulla folla: strage a New York. Morti e feriti, il sindaco: è terrorismo


Sono almeno 8 i morti accertati e 15 le persone ferite. Ma il bilancio non è definitivo per quello che in un primo momento dalla polizia di New York era stato trattato come un incidente. 

 
In seguito, si è poi parlato di un "atto intenzionale" e deliberato. Più avanti apertamente di terrorismo. Il New York Times riferisce che alle 15 in America, e cioè le 21 in Italia, un pick-up noleggiato da Home Depot, si è lanciato su un gruppo di ciclisti lungo una ciclabile che segue il corso dell'Hudson per poi finire contro uno scuolabus della Stuyvesant High School, ccioé nella zona meridionale di Manhattan.



La Cnn, invece, ha poi aggiunto che l'uomo ha gridato "Allahu Akbar", e lo avrebbe fatto ricorrendo appunto a quello che è divenuto drammaticamente il grido di battaglia dei terroristi islamisti. Il caso, riportano i media, è ora seguito dall'Fbi come atto di terrorsismo. Il sospetto, prima ferito a una gamba e poi arrestato dalla polizia aveva con sé un'arma finta. Sarebbe uscito gridando dal furgone con cui ha travolto i ciclisti e con in mano un'arma giocattolo. Poi la polizia gli ha sparato, lo ha immobilizzato e arrestato.



Il sindaco Bill De Blasio è arrivato subito sul luogo della strage. La polizia di New York ha isolato la zona tra Chambers Street e West Street.


Ultimo aggiornamento: 31/10/17

02/11/17 h. 8.15
Imagine dice:

Più gessetti colorati, meno odio, ius soli NOW!

01/11/17 h. 8.54
adolf dice:

E' un cane sciolto.
Non c'entra la religione.
Non c'entra l'islam.
Siamo noi i razzisti.
Accogliere, accogliere!

Esprimi il tuo commento