Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 22.01.2018 ore 13.15
Sei qui: Home | Fidenza, lettera al sindaco: non era antrace
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Fidenza, lettera al sindaco: non era antrace


Lo ha detto il laboratorio Arpae di Bologna dopo avere effettuato il test sul contenuto della busta minatoria inviata al sindaco Andrea Massari: l'esito è negativo, nella busta non vi era polver di antrace.


 
I tre dipendenti sottoposti a terapia antibiotica e profilassi dal 2 gennaio possono riprendere la normale attività lavorativa. Ricevuto l’ok da Ausl, l’Amministrazione comunale ha disposto la rimozione dei sigilli dai locali della reception e del protocollo nella sede municipale di piazza Garibaldi, il cui accesso era stato inibito lo scorso 29 dicembre come misura di sicurezza dopo l’apertura della busta e la scoperta del suo contenuto. 
“Abbiamo aspettato tutti questa comunicazione per poter tornare alla normalità e, soprattutto, per liberare finalmente i nostri tre dipendenti venuti a contatto con la polvere bianca contenuta nella busta e sottoposti dallo scorso 29 dicembre a terapia antibiotica e profilassi – commenta il sindaco Massari –. Speravamo che fosse solo una bravata di un delinquente, che quella polvere fosse tutto tranne che antrace e ora possiamo tirare un sospiro di sollievo”. 
 


Ultimo aggiornamento: 02/01/18

Esprimi il tuo commento