Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 17.12.2017 ore 05.27
Sei qui: Home | Ecco il Black Friday, ma con gli scioperi
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Ecco il Black Friday, ma con gli scioperi


Si allarga lo sciopero dei lavoratori di Amazon e a incrociare le braccia per il Black Friday sono anche i 'Green Badge', i lavoratori che vanno ad ingrossare le fila dei dipendenti del colosso dell'e-commerce nei periodi più caldi di lavoro.



Il Black Friday 2017 "segna anticipatamente un primato, ma non per un record di vendite: sarà la prima giornata di sciopero delle lavoratrici e lavoratori italiani indetta in Amazon, nello stabilimento di Castel San Giovanni a Piacenza" scandiscono Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs che hanno indetto lo sciopero con le categorie dei somministrati Felsa Cisl, Nidil Cgil Uiltemp. "L'assemblea dei lavoratori, a fronte della latenza, che ormai si protrae da più di un anno, sulle proposte avanzate dai sindacati per una contrattazione aziendale, ha proclamato una giornata intera di sciopero in concomitanza con il Black Friday e il blocco delle prestazioni lavorative in straordinario fino alla fine dell'anno. 
 
L'astensione dal lavoro inizierà con il turno mattutino di venerdì 24 novembre e terminerà all'inizio del medesimo turno, la mattina di sabato 25 novembre" ribadiscono le sigle sindacali. "Purtroppo per Amazon non solo il lavoro è una merce, ma anche il lavoratore lo è, ed è una merce deperibile: fintanto che tu lavoratore sei funzionale ai ritmi dell'azienda sei Ok. Se ti 'rompi', svanisce l'incantesimo" incalzano i sindacati segnalando che il conflitto si inserisce in un panorama sindacale che vede "dalla Germania alla Francia dei rapporti tesi con le organizzazioni dei lavoratori; relazioni sindacali in punta di diritto e senza un vero e proprio confronto".  
 
Le sigle confederali italiane fanno parte e contribuiscono attivamente all'Alleanza sindacale mondiale dei lavoratori di Amazon, network promosso da UNIGlobal Union, Federazione globale del mondo del terziario e dei servizi che sta supportando le azioni di rivendicazione. "Le rivendicazioni di ordine retributivo sono solo una parte delle criticità emerse: i 'pickers' di Amazon per ogni turno lavorativo, percorrono una mezza maratona, dai 17 ai venti chilometri attraverso lo stabilimento a movimentare merci e pacchi" riferiscono unitariamente Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uitucs e Felsa Cisl, Nidil Cgil, Uiltemp. 


Ultimo aggiornamento: 24/11/17

24/11/17 h. 11.21
Gonzaga dice:

E' uno scipero da non sattovalutare....... non è affatto, come cercano di farlo passare, uno scipero contro la modernità, anzi.

Esprimi il tuo commento