Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Martedì 19.06.2018 ore 10.16
Sei qui: Home | Comune di Reggio, proposta di variazione di bilancio
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Comune di Reggio, proposta di variazione di bilancio


Con una proposta di variazione del bilancio - presentata stasera (or 18,30) in Commissione consiliare dall'assessore Daniele Marchi insieme con i dirigenti dei Servizi Finanziario e Programmazione e controllo Monica Prandi, Lorenza Benedetti e Marcello Marconi - si inseriscono nel Preventivo 2018 alcuni investimenti importanti maturati negli ultimi mesi. Il voto del Consiglio comunale è previsto per lunedì prossimo.

 
Mobilità, scuola, beni culturali, riqualificazioni di spazi urbani sono i principali ambiti di intervento, con investimenti finanziati interamente dal Comune o cofinanziati da Comune e altri enti.
La variazione stabilizza il volume di bilancio complessivo 2018 in circa 327 milioni di euro (con assestamento della spesa corrente a 176 milioni); vengono recepiti contributi, sponsorizzazioni ed entrate da altri enti, destinati a finalità specifiche, con conseguente adeguamento della spesa prevista destinata a queste stesse finalità.
Viene garantito nel contempo il rispetto del Pareggio di bilancio e dei vincoli di finanza pubblica con saldi positivi per il triennio 2018-2020, che hanno per altro permesso, anche per quest'anno, di adottare politiche virtuose di cessione di spazi finanziari ai Comuni della regione per 5 milioni di euro, con benefici nei 3 anni successivi per Reggio Emilia.
 
Si finanziano alcune voci di spesa corrente e di investimenti, ricorrendo a parte del avanzo di bilancio (1.8 milioni avanzo disponibile per la parte corrente e circa 1,9 milioni avanzo destinato alla parte investimenti), date fra l'altro - per la spesa corrente - le minori entrate dovute a mancati trasferimenti erariali e a maggiori spese impreviste fra cui l'integrazione del Piano neve determinata dalle ricorrenti precipitazioni dell'inverno scorso, e destinando altre risorse già disponibili a investimenti urgenti. La parte investimenti viene variata anche a seguito della rimodulazione sul triennio 2018-2020 di alcune alienazioni patrimoniali (terreni), per un valore stimato in 950.000 euro, per le quali si prevede non si realizzino nel 2018 le condizioni attuative.
 
Al fine di risolvere i nodi di viabilità e sicurezza stradale di viale Umberto I, si destinano 500.000 euro alla realizzazione della nuova rotatoria in piazza Cadorna, all'intersezione tra lo stesso viale, via Codro e via Rossena. La rotatoria è fondamentale per riorganizzazione funzionale della viabilità della strada. La decisione, attesa per altro dai cittadini, è stata presa sul piano tecnico a seguito di conferenze di Servizi che hanno coinvolto Mobilità e Verde pubblico del Comune, Agenzia per la Mobilità e Asl in considerazione della adiacenza logistica dell'ampia struttura ospedaliera del Santa Maria Nuova, in progressiva espansione: serve in sostanza adeguare l'assetto di viale Umberto I anche alle previste crescenti esigenze di mobilità dell'area ospedaliera. L'intervento si inserisce nel quadro di realizzazioni previste dal Progetto Ducato Estense, che coinvolge in maniera rilevante viale Umberto I con la riqualificazione della Passeggiata settecentesca, il cui finanziamento, erogato dal Mibact, non prevede però la realizzazione della rotatoria, finanziata quindi dal Comune.
E' poi previsto in Variazione un finanziamento di complessivi 250.000 euro a integrazione del budget per manutenzioni straordinarie urgenti in plessi ed aree scolastiche, di cui 150.000 euro per il completamento del cantiere della scuola primaria Bartali e della scuola secondaria di primo grado Marco Emilio Lepido (via Premuda), in fase di consolidamento e riqualificazione.
Si inserisce un'integrazione di 175.000 euro, quale cofinanziamento comunale nell'ambito del progetto Por-Fesr della Regione Emilia-Romagna, per l'intervento di efficientamento energetico ed l'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nella struttura di Villa Erika dell'Asp Città delle Persone. Altri 300.000 euro (di cui 150.000 nel 2019) sono destinati all'installazione di telecamere per sicurezza e mobilità in centro storico.
 
E' previsto un cofinanziamento di 450.000 euro per la riqualificazione della storica Sala Verdi, compresa nell'edificio del Teatro Ariosto. Il progetto di riqualificazione è stato predisposto dalla stessa Fondazione, che partecipa a un bando regionale per il finanziamento di investimenti nel settore dello spettacolo al fine di ottenere altre risorse finalizzate. Si prevedono l'adeguamento tecnologico della sala e del palco, la sistemazione della platea da circa 200 posti e dei pavimenti, di ascensori e scale, per ospitare incontri pubblici, conferenze, spettacoli.
 
Sono previste inoltre integrazioni di finanziamenti per la ristrutturazione del parco delle Paulonie in Zona stazione e per interventi di Housing sociale.
 
Fra le voci più significative di spesa corrente nella proposta di variazione, si contano 750.000 euro per la rimozione neve e ghiaccio: si tratta di un ulteriore costo determinato dalle condizioni climatiche dell'inverno scorso, che hanno richiesto vari interventi superiori alle previsioni della convenzione Comune-Iren in materia. Inoltre, minori trasferimenti statali per 756.500 euro e 75.000 euro a integrazione del servizio bus-navetta (minibù).
Al netto di questi interventi, resteranno a disposizione 1.178.000 euro di avanzo disponibile e 320.217 euro di avanzo destinato a investimenti, che saranno 'gestiti' nella verifica degli equilibri di bilancio e conseguenti variazioni, obbligatori per legge, del prossimo luglio.
 


Ultimo aggiornamento: 24/05/18

Esprimi il tuo commento