Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 17.12.2017 ore 05.23
Sei qui: Home | Landi, Cgil boccia piano industriale. Sindacato mette sotto accusa la riduzione del personale
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Landi, Cgil boccia piano industriale. Sindacato mette sotto accusa la riduzione del personale


Alla Cgil non piace il piano industriale approntato dalla Landi Renzo. In una nota spiega Andrea Brunetta della Fiom nazionale: "L'azienda ha deciso: vuole delocalizzare parte della produzione nazionale in Polonia, India e Iran per ridurre il costo del lavoro.



Nel frattempo, però, a Vicenza, la Lovato è un'azienda in salute e ancora a pieno regime, con tutti i lavoratori in piena attività nonostante siano in presidio permanente da almeno 70 giorni... Ma in generale è il piano industriale a non convicerci, perché a fronte di questa ristrutturazione con riduzione del personale , che comprende anche Reggio Emilia, per un totale di 111 esuberi, non si capisce come l'azienda possa crescere del 7% l'anno da qui fino al 2022 per riuscire a rilanciarsi e contemporaneamente a ottemperare con le banche il piano di rientro dal debito".
 
Il sindacato spiega: "Come abbiamo sempre detto a questo gioco al massacro sulla pelle dei lavoratori non ci stiamo".


Ultimo aggiornamento: 01/12/17

Esprimi il tuo commento