Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 17.12.2017 ore 05.26
Sei qui: Home | Castelnovo Monti. Punto nascite, Pd contro Casa Pound
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Castelnovo Monti. Punto nascite, Pd contro Casa Pound


Il coordinamento della zona montana del Partito Democratico in una nota denuncia: "A Castelnovo ne' Monti è stato appeso abusivamente uno striscione di Casa Pound che tenta di infiltrarsi e strumentalizzare la questione del punto nascita della montagna.

 
Non è certo un mistero a cosa si ispiri Casa Pound e con quali mezzi porti avanti i suoi programmi.
Lo diciamo chiaramente: non ci volteremo dall'altra parte. Questo è un periodo buio in cui in pochi giorni abbiamo visto: ad Ostia attacchi ai giornalisti, gli insulti alla memoria di Anna Frank da parte dei tifosi della Lazio, la manifestazione in Polonia delle destre xenofobe. E anche dalle nostre parti le cose non vanno meglio con le svastiche comparse sulle bacheche del Pd e di Prc a Scandiano.
Non consentiremo a Casa Pound di strumentalizzare l'ansia e le preoccupazioni della montagna tentando di insinuarsi in un tessuto sociale sano. Nella nostra terra non attecchirà la loro malerba. Siamo contro il fascismo, contro il razzismo, contro l'antisemitismo e per la difesa di una Italia democratica.
 
Questi valori sono per noi un patrimonio comune che la montagna reggiana custodisce e custodirà senza cedimenti e ambiguità. 
Il Partito Democratico continuerà nella sua azione di discussione e confronto sui temi dalla Sanità e manifesta la solidarietà per i singoli, i gruppi e le associazioni che in questi anni si sono impegnati a difesa dell'ospedale della nostra montagna, soggetti che che certamente non vogliono vedersi accostare ad un movimento discutibile come Casa Pound".

Striscione rimosso dai carabinieri. Questa mattina è comparso all'ingresso di Castelnovo Monti uno striscione critico sulla chiusura del punto nascite, apposto ovviamente senza alcuna autorizzazione, a firma di CasaPound.
 
"Certe strumentalizzazioni politiche fanno solo male e non hanno alcuna utilità" afferma il Sindaco di Castelnovo Monti, Enrico Bini. "CasaPound si aggancia a una battaglia politica che amministratori del territorio, forze sociali e politiche, i comitati, hanno portato avanti da oltre due anni per cercare di mantenere il Punto nascite, solo per inseguire qualche consenso popolare ora che è stata presa una decisione che ha ovviamente suscitato reazioni critiche da parte della maggior parte dei residenti in montagna. Una strumentalizzazione davvero di bassa lega, portata avanti da chi si dichiara senza remore neofascista. Lo striscione è stato immediatamente rimosso, ed è stata inoltrata subito segnalazione ai Carabinieri di Castelnovo. Oltre all'Amministrazione comunale hanno preso le distanze da questa azione anche tanti cittadini, i gruppi di minoranza, i sindacati e le forze politiche del territorio".


Ultimo aggiornamento: 20/11/17

Esprimi il tuo commento