Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Giovedì 23.03.2017 ore 03.07
Sei qui: Home | Castellarano, maestra va a rubare: arrestata
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Castellarano, maestra va a rubare: arrestata


Al mattino a scuola per insegnare ai bambini l'italiano e al pomeriggio al centro commerciale per rubare vestiti. Questa la metamorfosi di una 50enne reggiana che nel tardo pomeriggio di martedì è stata arrestata dai carabinieri di Castellarano con l'accusa di furto continuato e aggravato.

 
La donna questa mattina comparsa davanti al tribunale di Reggio Emilia dopo la convalida dell'arresto è stata scarcerata in attesa del processo. L'origine dei fatti martedì pomeriggio quando una pattuglia dei carabinieri di Castellarano è intervenuta presso la Upim del centro commerciale Vittoria di Castellarano poiché il personale di quel negozio aveva fermato una donna che all'uscita aveva fatto azionare l'allarme dell'antitaccheggio. Dopo avere verificato che non vi erano anomalie ai sensori dell'allarme, la donna vistasi scoperta anticipava le risultanze dei controlli dei carabinieri consegnando una maglia da donna, una giacca in pelle e due canotte da intimo che aveva sottratto privando i capi di etichetta antitaccheggio ignorando della presenza di un secondo dispositivo. All'interno della borsetta i carabinieri inoltre hanno ritrovato e sequestrato un paio di forbici e un paio di tronchesi utilizzati dalla donna per staccare l'antitaccheggio. 
 
Nella macchina della donna i carabinieri rinvenivano altri capi d'abbigliamento, sottratti poco prima dallo stesso negozio e con le stesse modalità, dalla maestra. L'intera refurtiva, del valore di circa 200 euro, veniva quindi recuperata e restituita, seppure danneggiata e pertanto invendibile alla responsabile del negozio. La maestra veniva condotta in caserma dove, alla luce della flagranza di reato, veniva arrestata.


Ultimo aggiornamento: 08/03/17

09/03/17 h. 10.30
Caustico dice:

I sindacati sosterranno che le toccava rubare perché lo stipendio degli insegnanti è troppo basso....

Esprimi il tuo commento