Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 21.08.2017 ore 04.31
Sei qui: Home | Casalgrande, genitori in ferie: lui spaccia
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Casalgrande, genitori in ferie: lui spaccia


Approfittato della momentanea assenza dei genitori, in ferie in Trentino, aveva allestito in casa una rete di spaccio che gli aveva già fruttato ingenti guadagni.



Questa l'attività di un 23enne casalgrandese che però non è sfuggita ai carabinieri di Castelnovo Monti che, da qualche tempo, stavano seguendo una filiera di spaccio di marijuana che interessava anche l’area montana. 
Le risultanze investigative, qualche giorno fa, erano state poste all’attenzione dell’autorità giudiziaria reggiana che, concordando con le ipotesi di reato avanzate dagli inquirenti, martedì scorso ha emesso un decreto di perquisizione locale e personale nei confronti del giovane. 
 
Ricevuto il provvedimento, mercoledì pomeriggio i carabinieri di Castelnovo Monti si sono presentati in casa del 23enne, dove, dopo avergli spiegato le ragioni della loro visita, hanno eseguito la perquisizione. I sospetti degli uomini dell’Arma hanno preso consistenza quando dalla camera da letto del ragazzo è spuntata un’ingente quantità di marijuana, circa 380 grammi, già confezionata e pronta per essere immessa sul mercato. In casa, inoltre, nascondeva anche pochi grammi di hashish, un bilancino di precisione, che aveva occultato nel letto dei genitori, oltre a quasi 2.400 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita. Attesa la flagranza del reato, quindi, i carabinieri di Castelnovo Monti hanno proceduto a fermare il giovane e a condurlo in caserma, dove, dopo avere proceduto al sequestro lo hanno dichiarato in arresto con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.


Ultimo aggiornamento: 20/07/17

Esprimi il tuo commento