Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 21.08.2017 ore 08.24
Sei qui: Home | Cadelbosco, sfreccia a 191 km all'ora sulla provinciale
3 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Cadelbosco, sfreccia a 191 km all'ora sulla provinciale


Sulla provinciale Sp 63R di Cadelbosco Sopra gli agenti della polizia stradale di Guastalla, muniti di telelaser, hanno registrato il passaggio di una BMW che stava andando in quel momento a 191km all'ora.



Alla guida della vettura che correva a velocità folle un marocchino di 34 anni al quale è stata ritirata la patente e che dovrà pagare una multa di 800 euro.
Lo stesso automobilista era già destinatario di un provvedimento di rintraccio dalla Questura di Venezia, mentre la persona che era con lui in auto, un connazionale di 31 anni, risultava avere un provvedimento di espulsione emesso dalla Questura di Treviso. Entrambi sono stati accompagnati in questura a Reggio Emilia.


Ultimo aggiornamento: 25/07/17

26/07/17 h. 14.53
Von Masoch dice:

Bisogna capirli, poverini, cercare il dialogo per favorire l'integrazione. Meglio la Stradale avrebbe fatto a scortarli sino alla destinazione, possibilmente con sirena e lampeggiante; la repressione poliziesca serve solo ad alzare un muro di incomprensione fra noi e queste strepitose risorse dell'immigrazione.

25/07/17 h. 23.05
Antitaliano dice:

Beh beh beh, se viaggiava a quella velocità per tornarsene nel suo splendido paese, io non sarei così severo, anzi...Occorre una attenta valutazione della dinamica dei fatti. Magari la Bmw non era neppure rubata...

25/07/17 h. 19.14
Paolo dice:

E poi dopo essere stato accompagnato in questura? Dovrà pagare una multa da 800 euro? Sai che paura per uno che è disposto ad ammazzare della gente, perché uno di 34 anni che viaggia a oltre 190 orari sulla statale di Cadelbosco non è altro che un criminale. In questura dovrebbero dargli 800 cinghiate altro che una multa da 800 euro che non pagherà mai, tra l'altro.

Esprimi il tuo commento