Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Venerdì 18.08.2017 ore 14.42
Sei qui: Home | Bper compra Nuova Cassa di Risparmio Ferrara
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Bper compra Nuova Cassa di Risparmio Ferrara


Bper compra Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara dal Fondo nazionale di risoluzione. Lo annuncia l'istituto guidato da Alessandro Vandelli, in una nota, prevedendo un "impatto marginale" sul coefficiente di capitale Cet1 fully loaded della banca.

 
"Sono molto soddisfatto del prossimo ingresso di Nuova Carife nel nostro Gruppo bancario", afferma l'Ad di Bper Alessandro Vandelli nella nota sull'acquisizione della quarta 'good bank' (le altre tre sono state acquistate da Ubi). "L'operazione - spiega - ha una spiccata valenza industriale e ci consente di aumentare le nostre quote di mercato in una provincia, Ferrara, all'interno della nostra regione storica di influenza, dove la penetrazione risulta inferiore alla media delle altre province. Inoltre, il rischio di esecuzione dell'operazione è molto ridotto data la vicinanza della provincia di Ferrara a Modena e alle altre zone limitrofe della Romagna e del Veneto dove la presenza del Gruppo è più significativa".
 
Nuova Carife sarà acquisita a un prezzo di 1 euro e con un patrimonio netto di gruppo pari ad almeno 153 milioni, dopo aver effettuato accantonamenti addizionali a fondi rischi e rettifiche a componenti dell'attivo, anche ad esito della due diligence condotta da Bper Banca, stimati pari 215 milioni euro complessivi, afferenti la cessione degli npl, gli esodi del personale, gli oneri di migrazione informatica, i costi per l'integrazione della rete degli sportelli Carife in Bper, i rischi legali, e uno specifico impairment sul valore di titoli afs e asset immobiliari.
 
"Il perfezionamento della cessione" di Nuova Carife alla Bper "si concluderà nei prossimi mesi". E' quanto informa in una nota, la Banca d'Italia che attraverso il fondo di risoluzione deteneva la proprietà dell'istituto ferrarese, ceduto alla Bper. L'istituto centrale informa che "verrà immediatamente dato avvio alle procedure autorizzative richieste nei confronti delle altre Autorità e Istituzioni coinvolte, anche europee, e alla fase esecutiva, finalizzata al perfezionamento della cessione che si concluderà nei prossimi mesi". "Con l'operazione odierna - ricorda Via Nazionale - si conclude il processo di vendita delle quattro banche (Banca delle Marche, Cassa di Risparmio di Chieti, Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio, Cassa di Risparmio di Ferrara) che erano state poste in risoluzione nel Novembre 2015".


Ultimo aggiornamento: 02/03/17

Esprimi il tuo commento