Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Martedì 27.06.2017 ore 21.09
Sei qui: Home | Bologna. Trovato ordigno bellico della Seconda guerra mondiale, 3.400 evacuati per disinnescarlo
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Bologna. Trovato ordigno bellico della Seconda guerra mondiale, 3.400 evacuati per disinnescarlo


Lunedì 20 marzo circa 3.400 persone sono state temporaneamente evacuate alla periferia di Bologna per permettere le operazioni di disinnesco di un ordigno della Seconda guerra mondiale ritrovato durante la bonifica di un cantiere tra via Larga e via dell'Industria.



La bomba d'aereo, del peso di 115 libbre (circa 52 kg), di fabbricazione americana e in pessime condizioni di conservazione, ma ancora attiva con 26 kg di tritolo, è stata messa in sicurezza dagli artificieri dell'Esercito appartenenti al reggimento Genio ferrovieri.

L'evacuazione ha riguardato i residenti nel raggio di 500 metri dal luogo del ritrovamento e lo stop alla circolazione. Sono stati tre i punti di accoglienza allestiti dal Comune, che hanno raccolto soprattutto anziani e famiglie.

L'operazione di disinnesco, diretta e coordinata dalla prefettura di Bologna, ha visto prima la rimozione delle spolette con un estrattore meccanico comandato a distanza, poi il trasporto dell'ordigno in una cava di Casteldebole per far brillere il "corpo bomba" privo dei suoi inneschi.


Ultimo aggiornamento: 20/03/17

Esprimi il tuo commento