Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Mercoledý 23.08.2017 ore 08.11
Sei qui: Home | Sgombero ex caserma Masini e scontri a Bologna. Tra la polizia e gli attivisti LÓbas
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Sgombero ex caserma Masini e scontri a Bologna. Tra la polizia e gli attivisti LÓbas


Scontri nel centro di Bologna, dove dall'alba è partito lo sgombero dell'ex caserma Masini, in via Orfeo, occupata abusivamente da fine 2012 dal collettivo Làbas.

 
 
Le forze dell'ordine in assetto antisommossa con i blindati hanno circondato l'edificio e chiuso la strada, mentre all'ingresso principale decine di attivisti si sono fatti trovare seduti davanti al cancello, pronti alla resistenza. Altri sono all'interno. Quando la Polizia si è avvicinata al blocco per spostare i militanti, questi hanno reagito e sono scattati i tafferugli con manganellate a cui è stato risposto con fumogeni e petardi. I disordini sono durati alcuni minuti e alla fine la polizia è riuscita ad entrare nella struttura.
Lo spazio occupato ha ospitato in questi anni diversi progetti e attività sociali, ad esempio sul disagio abitativo, raccogliendo anche apprezzamento tra i residenti del quartiere.
I tafferugli sono proseguiti nella vicina piazza del Baraccano, dove si sono radunati gli attivisti sgomberati dall'ex caserma. All'interno sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco per spegnere vari focolai: nel cortile gli esponenti del collettivo avevano dato alle fiamme alcune balle di paglia, provocando anche molto fumo. Intanto, si è appreso che a Bologna è in corso un secondo sgombero, che riguarda un altro centro sociale, il laboratorio Crash di via della Cooperazione. Nella struttura sono stati posti i sigilli, al momento dell'intervento non c'era nessuno.
 
 


Ultimo aggiornamento: 08/08/17

Esprimi il tuo commento