Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Mercoledì 20.09.2017 ore 16.48
Sei qui: Home | Castelvetro. Auto del padre lo uccide a 18 mesi, su dinamica e fatti indagano i carabinieri
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Castelvetro. Auto del padre lo uccide a 18 mesi, su dinamica e fatti indagano i carabinieri


Giovedì 17 agosto

Tutti gli accertamenti portano a confermare il tragico incidente, nella vicenda del bambino di un anno e mezzo morto questa mattina al Policlinico di Modena, dopo essere stato investito l'altro ieri dall'auto del padre in manovra. L'incidente è avvenuto in un'area a ridosso della casa dove abita la famiglia del bambino, a Puianello di Castelvetro (Modena).

 
Saranno disposti altri accertamenti per chiarire con certezza la dinamica del sinistro che ha portato alla morte del bimbo: la Renault del padre è stata posta sotto sequestro, per verificare la presenza di segni legati all'incidente stesso. Per l'identico motivo era stata ventilata anche l'ipotesi di sottoporre il mezzo alle verifiche dei carabinieri del Ris di Parma. Ma, stando agli ultimi aggiornamenti, quest'ultima possibilità non risulterebbe più certa, avendo ormai i carabinieri stabilito la 'cronaca' dei fatti senza particolari dubbi. Intanto la salma del bimbo resta a disposizione dell'autorità giudiziaria che potrebbe disporre l'autopsia.

Mercoledì 16 agosto

È morto nella mattina di oggi mercoledì 16 agosto al Policlinico di Modena il bambino di un anno e mezzo che sarebbe stato investito dall'auto del padre in manovra nel cortile di casa, fatto accaduto lunedì pomeriggio a Puianello, Castelvetro (in provincia di Modena).

 
Il piccolo era stato portato all'ospedale lunedì stesso, appena dopo l'incidente, avvenuto alle 17 circa, consegnato dai genitori, che hanno dato l'allarme, all'ambulanza del 118 in via Estense, all'altezza di Santa Maria del Mugnano. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il bambino sarebbe stato schiacciato da una ruota, finendo subito in prognosi riservata. Questa mattina le condizioni sono peggiorate, fino al decesso. Sull'accaduto sono al lavoro i carabinieri, che hanno ascoltato i parenti già nelle ore successive all'intervento del 118 e al ricovero del bambino. Per chiarire cosa sia successo, sono stati disposti ulteriori accertamenti sull'auto, una Renault Scenic, affidati ai carabinieri del Ris di Parma.


Ultimo aggiornamento: 17/08/17

Esprimi il tuo commento