Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 20.11.2017 ore 20.12
Sei qui: Home | A Reggio il cinema e la tv di Palomar. La casa di produzione si trasferisce alle Reggiane
3 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

A Reggio il cinema e la tv di Palomar. La casa di produzione si trasferisce alle Reggiane


La Palomar Spa, casa di produzione cinematografica e televisiva leader nel settore della fiction, lavori e produzioni soprattutto per la Rai e per Mediaset, ha trovato casa a Reggio Emilia.

 
La casa di produzione, infatti, mette radici in un capannone dell'area delle Officine Reggiane, all'interno del Parco Innovazione, nello storico quartiere reggiano di Santa Croce, ex cuore operaio della città e a due passi dal centro storico, da tempo interessato da un piano di riqualificazione.

 
La casa di produzione Palomar, fondata nel 1986 da Carlo Degli Esposti, il nome dell'azienda trae probabilmente ispirazione dall'omonimo romanzo di Italo Calvino, è leader nel mercato della fiction e ha lavorato per i maggiori network televisivi.



Dalla sua fondazione Palomar ha lavorato per la televisione e il cinema e ha prodotto numerosi programmi tv, fiction di qualità, film per il cinema, programmi di informazione ed entertainment. 
Ad oggi sono state realizzate e distribuite più di 100 produzioni tra le quali gran parte dei maggiori successi nella fiction televisiva italiana degli ultimi dieci anni.

 
Tra le fiction ne citiamo solo alcune tra le più note, quali: "Il commissario Montalbano", "Maltese - il romanzo del commissario", "Il giovane commissario Montalbano", "Perlasca un eroe italiano", "Braccialetti rossi", e molte altre ancora. 

 
Per quanto riguarda i film, numerosi sono i titoli che vanta la Palomar, tra gli altri: "Indizi di felicità", "La vendetta di un uomo tranquillo", "Quando c'era Berlinguer", "Il giovane favoloso" e molti altri ancora.



I capannoni delle Reggiane, dove fino al primo Dopoguerra vi era la produzione delle storiche Officine, sono un luogo da sempre suggestivo che ha ispirato gli storici per i profondi scambi e legami tra la città e la sua fabbrica, ma anche da sempre gradito agli artisti per quei capannoni diventati nel tempo archeologia industriale. 
Come per esempio il rocker di Correggio Luciano Ligabue, di casa all'Arena Campovolo dove ha dato vita ai suoi più grandi concerti, e che sorge a pochi passi dagli agglomerati industriali di Santa Croce nei quali recentemente ha portato gli attori principali del suo film "Made in Italy" e in cui ha girato anche vari video musicali.

 


Ultimo aggiornamento: 20/10/17

18/10/17 h. 22.39
Mariagloria dice:

È una grande conquista per la nostra città così piccola e invidiabile. È una grossa opportunità un valore aggiunto al nostro territorio ,ai giovani che ci vivono e con tanta voglia di fare.

18/10/17 h. 16.02
Lia Catellani dice:

Ottimo!!! Viale Ramazzini resterà chiuso?

16/10/17 h. 17.26
Teatrante dice:

Ottima notizia, speriamo siano coinvolte anche professionalità locali

Esprimi il tuo commento