Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Martedì 17.07.2018 ore 19.38
Sei qui: Home | Arriva il caldo con punte sopra i 35°
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Arriva il caldo con punte sopra i 35°


Tempo più stabile già a partire da venerdì, ma vera estate in arrivo nel weekend, con temperature in netto aumento.



Le massime ovunque saranno oltre i 30 gradi e sono attese punte di 34-35 su Valpadana e di 37 in Sardegna. Le previsioni per i prossimi giorni del meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara, indicano che fino a giovedì la bella stagione sarà 'a singhiozzò. «Per ora - sottolinea - l’anticiclone rimarrà sbilanciato sull'Europa nord occidentale, dove sta portando caldo anomalo in particolare sulle Isole Britanniche con ben 30 gradi raggiunti a Londra. 
 
L’Italia rimarrà così ancora ai margini con tempo variabile per qualche giorno». In particolare tra domani e giovedì, precisa il meteorologo, correnti più fresche dai Balcani porteranno qualche rovescio o temporale al Nord, adriatiche, Appennino e ancora una volta al Sud. «I fenomeni - aggiunge Ferrara - saranno comunque localizzati e alternati a delle parentesi soleggiate. Il clima si manterrà inoltre gradevole con caldo mai eccessivo, anzi a tratti temperature sotto la media in particolare sui versanti orientali della Penisola». Già venerdì, secondo il meteorologo di 3bmeteo.com, il tempo tornerà più stabile salvo qualche acquazzone o breve temporale ancora possibile su Alpi, Appennino e al Sud, comunque più occasionale rispetto ai giorni precedenti.
«Ma sarà nel weekend - continua - che l’anticiclone africano raggiungerà l’Italia, in particolare quella centro-meridionale, portando tanto sole e al più isolati temporali pomeridiani sulle Alpi. Le temperature saranno in netto aumento, con massime diffusamente oltre i 30 gradi: punte di 34-35 C sono attese su Valpadana e aree interne del Centrosud, in particolare tra Toscana, Umbria e Lazio. Picchi di 36-37 C saranno inoltre possibile sulle aree interne di Sardegna e Sicilia. Più mitigate le coste grazie alle brezze marine, tuttavia si farà sentire anche l’afa, complice l’umidità presente nell’aria».


Ultimo aggiornamento: 28/06/18

28/06/18 h. 15.05
Silvio dice:

Finalmente un articolo in cui si parla di caldo senza disturbare inutilmente creature mitologiche, sventolate da siti poco seri.
Una sola nota: il caldo torrido (del titolo, giustamente mai citato dal meteorologo) e' un caldo secco. Se, come in conclusione, si fara' sentire l'umidita', allora il caldo e' afoso, non di certo torrido.

ps: bella la foto della fontana di Colmar (FR)

Esprimi il tuo commento