Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Mercoledì 23.08.2017 ore 08.13
Sei qui: Home | Allerta temperature, ma con calo generale
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Allerta temperature, ma con calo generale


Rallenta leggermente, nelle prossime 24 ore, la morsa delle temperature estreme in Emilia-Romagna.



Il bollettino diramato oggi dall'Arpae prevede dalla mezzanotte di oggi, lunedì, e fino alla stessa ora di domani, condizioni di media criticità (bollino arancione, e valori massimi intorno ai 35 gradi) sulle pianure interne, con disagio bioclimatico maggiore nelle aree urbane, e bollino giallo (criticità moderata) nelle aree pedecollinari, collinari e sulla fascia costiera. Temperature nella media del periodo sulle zone montane. Un ulteriore aumento delle temperature è però previsto nelle 48 ore successive.

Allerta sino a lunedì sera. Allerta per "temperature estreme" nelle zone di pianura interne, nelle 24 ore che vanno dalla mezzanotte di domenica alla mezzanotte di lunedì. A emetterla, con codice giallo è la Protezione Civile dell'Emilia-Romagna che evidenzia, comunque, un "generale calo delle temperature".
Nel dettaglio, si legge nell'allerta, "è previsto un generale calo delle temperature con valori minimi attorno a 22-23 gradi e massimi di 33-34 gradi: si attenuano, pertanto, le condizioni di disagio bioclimatico che permangono di grado debole solo nelle zone di pianura interne. I fenomeni previsti dal pomeriggio di domenica 6 (temporali, stato del mare e vento) potranno perdurare anche nelle prime ore della notte tra domenica e lunedì ma in rapida attenuazione, con generale miglioramento delle condizioni meteo già dalla mattina".

Forte temporale nel Bolognese. Alberi e cartelloni pubblicitari caduti sulle strade, allarmi di abitazioni e negozi che hanno cominciato a suonare e allagamenti in varie zone di Bologna a causa di un temporale con violente raffiche di vento che si è abbattuto sulla città.



Numerosissime le chiamate ai vigili del fuoco e alle forze dell'ordine.
   


Ultimo aggiornamento: 07/08/17

Esprimi il tuo commento