Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 18.06.2018 ore 17.18
Sei qui: Home | La Reggiana e il centenario
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

La Reggiana e il centenario


di Mauro Del Bue

Adesso bisognerebbe davvero che Reggio si svegliasse. Faccio appello ai più grandi imprenditori reggiani (a Parma era entrato in campo Barilla) e magari anche alla stessa Mapei che potrebbe cucire la ferita aperta al momento della vendita dello stadio, perché affianchino Mike Piazza nell’anno del centenario della Reggiana. Si tratta di un avvenimento unico e che lo stesso sindaco di Reggio si é impegnato con tutte le organizzazioni economiche a celebrare nel modo dovuto. 
 
E’ necessario rafforzare la Reggiana e portarla in serie B, un percorso quest’anno bloccato da una scellerata decisione arbitrale che rischia di ripercuotersi sulla storia del calcio reggiano in modo devastante. E’ urgente che si assicuri subito alla Reggiana una stabilità societaria e si provveda a una campagna di rafforzamento della squadra e alla definizione del nuovo assetto. L’idea potrebbe essere quella di un Comitato per la stagione del centenario, composto da tutti i principali soggetti economici reggiani. 
 
I tifosi anche attraverso i club potrebbero assicurare una campagna abbonamenti da record, capace di raggiungere almeno i 7mila sottoscrittori. Il comune, la Reggiana, gli enti locali, le associazioni economiche e culturali potrebbero da subito (e siamo gia in ritardo) provvedere a creare il Comitato per il centenario. Quello che serve é una decisione immediata, che tragga origine dal cuore e dalla forza della appartenenza alla comunità reggiana. Come avvenuto in altre circostanze sono convinto che Reggio sarà all’altezza del compito. Quello che serve subito é iscrivere la squadra entro la fine del mese al campionato e poi pagare gli stipendi per evitare penalizzazioni. Occorre che Piazza assicuri subito i reggiani che queste scadenze verranno rispettate. Il resto verrà poi. 
 


  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • Aggiungi a Technorati
  • OKNotizie
14/06/18 h. 10.36
Azionariato popolare dice:

Sarebbe possibile fare una operazione come ad esempio il Barcellona in Spagna, dove la societa' e' partecipata e sostenuta anche da singoli (azionariato popolare?) ?

Esprimi il tuo commento