Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Martedì 17.07.2018 ore 19.42
Sei qui: Home | Aggrediti nel sonno in ex Reggiane, 2 feriti
2 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Aggrediti nel sonno in ex Reggiane, 2 feriti


Bottigliate e bastonate nella notte, questo il trattamento riservato da una decina di cittadini stranieri, forse di nazionalità gambiana, a due cittadini nigeriani di 20 e 32 anni, sorpresi nel sonno dagli aggressori.



Una sorta di regolamento di conti per cause ancora al vaglio dei carabinieri reggiani che non escludono che l’episodio possa collocarsi in contrasti per la gestione della piazza di spaccio. 
 
Il grave episodio si è verificato poco dopo le 2 di questa notte. I carabinieri del nucleo radiomobile di Reggio Emilia, con i colleghi della stazione di Corso Cairoli, sono accorsi all’interno dell’area delle ex Officine Reggiane, dove erano stati segnalati due cittadini stranieri, poi identificati nei 2 nigeriani, rimasti feriti a seguito di un’aggressione da parte di una decina di stranieri armati di cocci di bottiglie. 
Gli aggressori sono riusciti a fuggire prima dell’arrivo dei carabinieri. Nel luogo dell’aggressione i carabinieri reggiani hanno rinvenuto a terra frammenti di bottiglie utilizzate per il pestaggio. Sul posto sono giunti anche i sanitari inviati dal 118 che hanno condotto i due feriti in ospedale per le cure, uno è stato ricoverato nel reparto di rianimazione. Entrambi non sono però in pericolo di vita. Le immediate ricerche degli aggressori non hanno consentito di rintracciarli. Sui fatti sono in corso le indagini dei carabinieri per il reato di lesioni personali aggravate.


Ultimo aggiornamento: 19/06/18

19/06/18 h. 22.37
Antitaliano dice:

adolf (minuscolo) sei troppo livoroso. Sii zen. Fermati. Rifletti. Immagina: Del(i)rio e il lemure a capo di una delegazione di anime belle che entrano alle ex Reggiane.
Improvvisa eclissi non annunciata e conseguente buio totale. Un gruppetto di fancazzisti in mezzo alle risorse. Moderazione e dialogo, apertura e confronto.
Poi li andiamo a prendere quando torna la luce.

19/06/18 h. 12.10
adolf dice:

Ecco le nostre risorse... i giovani che cercano un futuro migliore.... che scappano dalla guerra.... torturati... senza cibo... la nave Acquarius.... Medici senza Frontiere... Gino Strada...
MA ANDATE A CAGARE!!!

Esprimi il tuo commento