Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 21.08.2017 ore 08.20
Sei qui: Home | Aemilia, intercettazioni Salsi: è scontro
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Aemilia, intercettazioni Salsi: è scontro


Stando agli investigatori sono svariate le intercettazioni telefoniche per ricostruire quello che l'imprenditore reggiano Mirco Salsi tentò di fare per recuperare quel milione e 300mila euro che per gli inquirenti sono una tangente che il reggiano pagò alla bresciana Maria Rosa Gelmi.

 
In sintesi, quando di quel mucchio di denaro non si ebbero più notizie, fu allora che Mirco Salsi si rivolse al suo amico Marco Gibertini, giornalista della tv, per chidere l'interveno di Antonio Silipo, ritenuto un esponente della cosca, affinché quest'ultimo recuperasse la somma. 
Nella giornata di giovedì un carabinieri ha ricostruito la vicenda tramite le intercettazioni, fatto contestato dalla difesa di Mirco Salsi, dai legali Jenny Loforese e Celestina Tinelli, in quanto questa "attività investigativa sarebbe stata tardiva". Il giudice Franco Caruso ha disposto che il carabiniere venisse ascoltato in aula. 


Ultimo aggiornamento: 11/08/17

12/08/17 h. 15.57
spectator dice:

Indovina indovinello: chi fece conoscere a Mirco Salsi la bresciana Gemmi?

Esprimi il tuo commento