Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 17.12.2017 ore 05.24
Sei qui: Home | Aemilia, Sarcone ha iniziato a parlare
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Aemilia, Sarcone ha iniziato a parlare


Il presunto boss della 'nadrangheta Nicolino Sarcone, accusato di essere in Emilia il capo di una cosca che ha per riferimento il capo indiscusso Nicolino Grande Aracri ha iniziato a parlare. Lo avrebbe fatto, come riporta il Carlino, perché vuole cambiare la sua vita e quella dei suoi familiari.


 
Si sarebbe detto "stanco di fare il mafioso". "Dirò tutta la verità, anche dove tengo nascosti i kalashnikov", ha spiegato Sarcone davanti all'Antimafia di Bologna, "però prima dovete proteggere mia moglie".
Nicolino Sarcone è già stato condannato a 15 anni con il rito abbrerviato, sentenza confermata in appello. Attualmente è detenuto al 41 bis. E' accusato per gli omcidi Ruggiero e Vasapollo.
Tempo addietro Sarcone aveva già offerto la propria collaborazione agli inquirenti, ma questi non avevano ritenuto veritiero il pentimento. 


Ultimo aggiornamento: 29/11/17

Esprimi il tuo commento