Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Giovedì 30.03.2017 ore 20.32
Sei qui: Home | Dal primo marzo dopo la pausa invernale riparte il Giroverde di Iren
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Dal primo marzo dopo la pausa invernale riparte il Giroverde di Iren


Dopo la sospensione invernale, da mercoledì primo marzo riparte il Giroverde di Iren, il servizio di ritiro a domicilio - nei Comuni e nelle zone nelle quali è previsto - di sfalci d'erba, foglie e potature sminuzzate di provenienza domestica, che ogni famiglia interessata dovrà mettere nell'apposito sacco bianco messo a disposizione dalla multiutility.



Il sacco dovrà poi essere posto fuori casa, davanti alla propria abitazione, la sera precedente il giorno di raccolta, in una posizione ben visibile e accessibile dalla strada: in questo modo Iren potrà provvedere alla raccolta del contenuto e lasciare il sacco vuoto nello stesso punto in cui è stato trovato.

Il materiale così raccolto sarà portato in un impianto di compostaggio, dove in modo naturale si trasformerà in terriccio ammendante per vivai, orti e giardini. Nei centri di raccolta sarà possibile ritirare gratuitamente il compost, frutto di questa speciale raccolta differenziata.

Per facilitare le operazioni di svuotamento, che sono manuali, Iren consiglia non riempire il sacco oltre il peso di 20 kg e di consegnare direttamente ai centri di raccolta eventuali quantità superiori di sfalci e potature, oppure di depositarli a lato del sacco bianco legati in fascine. Per conoscere giorni e orari di apertura del centro di raccolta più vicino è possibile consultare il portale di Iren Ambiente e scaricare la app per smartphone EcoIren.

È anche possibile praticare attivamente il compostaggio, facile da fare anche nel giardino di casa. Il manuale del compostaggio domestico, con tante idee per autocostruirsi una compostiera, è reperibile sullo stesso portale di Iren Ambiente nella sezione dedicata alla riduzione dei rifiuti.


Ultimo aggiornamento: 11/03/17

Esprimi il tuo commento