Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 20.08.2017 ore 02.05
Sei qui: Home | È nata Arpae, la nuova agenzia regionale per l'ambiente
1 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

È nata Arpae, la nuova agenzia regionale per l'ambiente


Dal primo di gennaio del 2016 è operativa Arpae (Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia), nata dalla confluenza di Arpa Emilia Romagna e dei Servizi ambiente delle nove Province della Regione, in applicazione della legge regionale 13/2015, che a sua volta rispondeva alle richieste della legge Delrio (56/2014), per il processo di superamento delle Province. Alle attività di controllo, monitoraggio e vigilanza dell'ex Arpa, ad Arpae vengono affidati e integrati poteri autorizzatori in capo alle Province: la L.R. 13/2015 configura una razionalizzazione ed una distinzione tra i processi autorizzativi e l'adozione di provvedimenti che riguardano le Valutazioni ambientali.Tra i primi obiettivi, l'omogeneizzazione dei procedimenti e delle tariffe a livello regionale.



"Si avvia in questo modo un processo di progressiva omogeneizzazione e uniformità dei processi - spiega Arpae -, con modalità operative e costi standard a livello regionale, un percorso che ricorda, nella sua struttura, quello che seguì la nascita di Arpa, venti anni fa, portando a progressiva integrazione di strutture provinciali di controllo e analisi ambientale, dapprima indipendenti ed eterogenee tra di loro. Le componenti che vanno a costituire la nuova Arpae portano un patrimonio di conoscenza e controllo dei temi ambientali sul territorio, di prima qualità, nonché una rete di laboratori analitici di alta specializzazione.
L'Agenzia, che ha adottato anche un nuovo logo, conta, al proprio avvio, una forza lavoro di 1241 persone, 248 delle quali provenienti dai Servizi delle Province. Secondo il dettato regionale, nei prossimi mesi confluiranno in Arpae anche gli uffici dei Servizi tecnici di bacino, ora in forza alla Regione, titolari al rilascio delle migliaia di concessioni per l'utilizzo di acque e suolo del demanio idrico. Si aggiungerà così in Arpae un'altra serie di compiti e responsabilità di importanza strategica per un utilizzo controllato e tutelato delle risorse ambientali e naturali.
Per info: www.arpae.it.


Ultimo aggiornamento: 02/02/16

06/12/16 h. 16.55
Chi è il presidente? dice:

Paolo Bonaretti? Il collezionista di cariche dell'Emilia Romagna

Esprimi il tuo commento