Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Lunedì 18.06.2018 ore 17.19
Sei qui: Home | Reggio, 'Diritto alla Bellezza': che cosa è stato fatto
0 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Reggio, 'Diritto alla Bellezza': che cosa è stato fatto


B. è un progetto che immagina che l'incontro tra creatività e fragilità possa essere generativo di nuove opportunità di inclusione sociale.
 
È un progetto che vuole affermare il diritto alla bellezza come base per ripensarsi come città e cittadini.
 
È un progetto partecipativo costruito da una città intera, che incrementa l'interazione e la contaminazione fra differenti contesti e competenze.
 
B. è la chiave attorno alla quale si costruisce una nuova idea di coesione sociale, di inclusione lavorativa, innovazione e sviluppo economico.
 
Il diritto alla bellezza è stato l'argomento della giornata del 5 maggio in via Gioia 24. Una giornata a cui hanno partecipato centinaia di persone, insieme riunite per ideare e sottoscrivere il Manifesto dedicato a questo diritto.
 
ART FACTORY 33
 
Art Factory 33 è "laboratorio di illustrazione, Street Art e performance per persone con disabilità e/o disturbi psichici" voluto da Reggio Citta Senza Barriere ed in atto, dal 4 aprile con cadenza settimanale, presso i locali dell'ex Maffia. 
Un atelierista è stato chiamato da affiancare via via volontari, grafici,  creativi, a seconda del prodotto culturale da realizzare, prodotto che costituirà poi parte essenziale della comunicazione di un evento.
Già il laboratorio di Art Factory 33 ha contribuito a comunicare la giornata dedicata al Manifesto del Diritto alla Bellezza del 5 maggio ed è stato coinvolto nella realizzazione di prodotti per l'evento #coloriamoVENTO, previsto il 30 maggio nel tratto della ciclabile tra Boretto e Guastalla.
Qui altre informazioni sul progetto
 
AL REGGIANA CALCIO STORE I NOSTRI COMMESSI

Dal 9 maggio, nel Reggiana Calcio Store di piazza Prampolini, ci saranno due super commessi: Mikkel e Chiara.
Una collaborazione con AC Reggiana che ha colto l'importanza di prendersi cura dei più fragili diventando così testimonial di una nuova idea di città e sport. Un progetto basato sulla consapevolezza che le barriere si abbattono essendo squadra e non allenatori.
Progetto realizzato in collaborazione con SIL- Servizio Integrazione Lavorativa del Comune e Olmedo Special Vehicles Spa, Sponsor Tecnico della Reggiana da sempre sensibile ad aiutare lo sport reggiano.
 
EVENTI DA NON PERDERE
 
VENTO è il progetto di una dorsale cicloturistica che corre lungo il Po. 
Una ciclabile turistica non è mai solo una ciclabile, ma un filo che ci connette al territorio che attraversiamo facendoci scoprire storie, bellezza, tradizioni, tipicità, ma il filo non viene da sé: va immaginato, progettato e dotato di tutto ciò che riesce a stabilire questa relazione, tutt'altro che scontata e non riducibile a un cartello, un segnale.
Il progetto #coloriamoVENTO vuole sperimentare nuove modi per narrare i territori attraversati dalle ciclovie turistiche e per rendere belle anche le stesse ciclovie. Dal lido di Boretto all'ostello di Guastalla, il 30 maggio durante VENTO bici tour 2018 realizzeremo tutti assieme il primo live painting cicloturistico d'italia.
Lo abbiamo chiamato #coloriamoVENTO. 
 
Continua la rassegna di incontri e laboratori aperti di Narrazioni senza Barriere. Reggio Emilia Città Senza Barriere promuove una serie di incontri per coloro che desiderano mettersi in gioco costruendo sentieri tattili, inventando nuove parole, utilizzando puntini, segni, disegni, grammatiche strane.
 
Presso La Polveriera - Sala Span 13, Via P.G. Terrachini, n.18 - Reggio Emilia


Ultimo aggiornamento: 26/05/18

Esprimi il tuo commento